ASCOLI PICENO – Le speranze che Livia e Alessia fossero ancora vive sono crollate dopo le parole contenute in una delle due lettere scritte da Matthias Schepp alla moglie e intercettata stasera: “non hanno sofferto. Ora riposano in pace”.

Parole che se fossero vere non lascerebbero dubbi sulla sorte delle piccole gemelline.

Le lettere  sarebbero state spedite dall’uomo poche ore prima di suicidarsi.

La speranza che le abbia affidate a qualcuno è veramente ridotta al nulla. Da chiarire ancora molti dettagli, su eventuali modalità e luoghi, anche perchè nelle lettere sembra che non siano contenuti altri riferimenti o indizi. La polizia sta comunque continuando le ricerche a Marsiglia, in Corsica e in Italia alla ricerca di ulteriori tracce.

(Letto 1.376 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.376 volte, 1 oggi)