CASTEL DI LAMA – Donna, Costituzione e Istituzioni: mercoledì 16 febbraio, alle ore 21, si terrà presso la sala consiliare del Comune di Castel di Lama un’assemblea aperta alla cittadinanza avente per tema la difesa della Costituzione italiana, della dignità della donna e delle Istituzioni Repubblicane. Il titolo, come per le manifestazioni di domenica scorsa, è “Se non ora, quando?“.

Ospite d’onore sarà l’ex senatrice Lidia Menapace, piemontese del 1924 e partigiana, ed è stata promossa da donne con la funzione di amministratrici nei comuni del Piceno: il sindaco di Castel di Lama Patrizia Rossini, il presidente del Consiglio comunale lamense Cinzia Peroni, il sindaco di Appignano del Tronto Nazarena Agostini e di Acquasanta Terme Barbara Capriotti. Gli interventi saranno coordinati dal giornalista Enzo Angelini.

L’iniziativa, nelle intenzioni degli organizzatori, vuole stimolare la partecipazione dei cittadini e recepire il loro contributo “in momento assai delicato della vita politica italiana con un grave conflitto tra organi dello stato che mette a rischio le libertà acquisite con la resistenza, con la caduta di credibilità delle istituzioni nel nostro paese ed all’estero per gli infamanti scandali di cui si parla ogni giorno, con la riduzione della donna ad oggetto appannaggio di ricchi e potenti mentre é sempre più assente dal mondo del lavoro”.

“Così come vengono umiliate intelligenza e merito per una coatta mercificazione di compra-vendita di corpi in cambio di scorciatoie nell’affermazione sociale” si legge nella nota, mentre “aumentano drammaticamente le condizioni di vita della popolazione con riduzioni degli impieghi lavorativi, aumento di precarietà e disoccupazione giovanile, riduzione dei finanziamenti agli enti locali, alle politiche sociali, a sanità ed istruzione”.

(Letto 557 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 557 volte, 1 oggi)