MONSAMPOLO DEL TRONTO – Situazione critica all’Equipe Spa di Monsampolo del Tronto che nella giornata di giovedì 17 febbraio ha visto i 40 dipendenti scioperare a causa delle tensioni che sono cresciute anche nelle ultime settimane con la proprietà.

L’Ugl, in una nota, parla di “un fiore all’occhiello della metalmeccanica precipitato in caduta libera, con spoliazione di rami di azienda, ridimensionamento di organico, ed ora attacco frontale ai 40 lavoratori rimasti, con azzeramento del contratto integrativo aziendale e tagli economici pesantissimi”.

“Avevamo ammonito in diverse occasioni l’amministratore delegato dell’Equipe, Galeffi, a non proseguire su questa strada, anche perché noi dell’Ugl siamo pronti a misurarci su un piano industriale teso a definire la missione del sito produttivo di Monsampolo; con lo sciopero del 17 febbraio abbiamo chiesto a Galeffi di evitare di imboccare una strada senza ritorno. L’Ugl chiede il reintegro economico delle retribuzioni del gennaio 2011 e certezza per il lavoro con un piano industriale serio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 343 volte, 1 oggi)