Ascoli 1898. Il mio primo editoriale su queste pagine ha riguardato la situazione dell’Ascoli Calcio. Un DisAppunto nel quale cercai di evidenziare i pericoli (non di classifica) che sta correndo la società bianconera. Volevo dare un contributo positivo alla causa, nonostante io sia storicamente un super tifoso della Samb; qualcuno non l’ha presa bene ma moltissimi altri hanno apprezzato la buona fede delle mie intenzioni che mirano a battere di nuovo sul campo la squadra bianconera in serie che contano, a partire dalla serie C che è stata sempre stretta ad entrambe quando vi hanno militato.

Torno sull’argomento per ricordare un passaggio della storia sambenedettese che potrebbe risultare utile: a fine anni ’80, poco prima dell’inizio della “via crucis” rossoblu ancora in corso, l’allora presidente Ferruccio Zoboletti subiva feroci critiche fino ad essere disturbato anche quando giocava a tennis nel Circolo “Maggioni”, del quale ricopriva la stessa massima carica. Anche noi della stampa non eravamo molto teneri con la società di allora. Quella pressione fu fatale a Zoboletti & C. e se ne avvantaggiò chi poi condusse la gloriosa Samb alla “prima rovina”.

Oggi quella società, la S.S. Sambenedettese, viene vista come un modello da ripetere e Ferruccio Zoboletti viene unanimamente riconosciuto come il più grande presidente (oltre che uomo eccezionale) di tutta la storia rossoblu. E qui mi fermo.

Picenooggi.it. La città di Ascoli sta rispondendo alla grande e il numero di visite cresce di giorno in giorno. Eppure siamo solo al passaparola che è efficace ma sicuramente un metodo molto più lento per comunicare qualcosa alle masse. Presto faremo sapere a tutta la città la nostra presenza con mezzi tradizionali e non.

Per chi già ci segue posso, intanto, assicurare che la linea editoriale sarà la stessa dell’edizione rivierasca quindi un po’ diversa da quella a cui sono stati abituati dalle pagine locali dei quotidiani cartacei. Ho scritto “un po’ diversa” e non molto diversa come faccio normalmente nei miei riferimenti alle pagine locali sambenedettesi perché conosciamo abbastanza bene la realtà civica ascolana, un po’ meno il mondo dell’informazione ascolana.

Riassumo tutti i concetti appena espressi comunicando ai lettori il nostro slogan per Riviera Oggi: “Il cittadino non è più solo“. Mi auguro di poter togliere il “più” quando decideremo lo slogan per Picenooggi.it.

(Letto 680 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 680 volte, 1 oggi)