ASCOLI PICENO – “Oggetti scultura che vibrano delle cromie di sfondi urbani, di architettura e città. Immagine di una Roma barocca, fatta di potere e meraviglia; meraviglia dei dettagli urbani nelle sfaccettature del cristallo. Meraviglia di colori: esaltati e scomposti; accolti e rimandati. (…) Luce di infiniti colori e sentimenti che attraversano l’anima dell’uomo. Definizione ogni volta unica e sempre differente della sua essenza. Luce metafisica che rivela l’umano. Luce interiore che vibra manifesta nei suoi riflessi mondani.

Così scrive Anna Laura Petrucci, curatrice della mostra “Lux” che rimarrà esposta fino al 12 marzo presso la Galleria Insieme a Corso Mazzini. Si tratta di una esposizione del fotografo Antonio Barrella, direttore del Corso di Fotografia del prestigioso Istituto Europeo di Design a Roma, e socio fondatore di Studio Orizzonte, che cura, tra gli altri, le campagne pubblicitarie di Bulgari e Gattinoni.

Sono scatti fotografici per la collezione Swaroswsky a tiratura limitata.

Benchè il primo impatto suggerisca l’uso della tecnica digitale nella composizione delle opere, una osservazione più attenta rivela invece la perfezione pura della fotografia di Barrella, il quale gioca con la luce, con i cristalli, e con Roma. Sullo sfondo di proiezioni di storici squarci della città eterna, infatti, risaltano in primo piano oggetti di design progettati da Mendini, Ricci e Sottsass.

Al Vernissage di sabato 19 febbraio erano presenti anche, tra gli altri, il sindaco Guido Castelli, la dottoressa Pina Traini dell’ufficio stampa del Vaticano e il fotografo ufficiale del David di Donatello Giuseppe Di Caro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 599 volte, 1 oggi)