ASCOLI PICENO – Zona montana, continua la mancanza di corrente elettrica in diverse località della cintura di paesi e frazioni sul versante sud, in particolar modo. Ce lo ha confermato giovedì mattina il presidente della Provincia, Piero Celani.
L’impetuoso maltempo che ha flagellato il Piceno e le intere Marche e Abruzzo nelle ultime giornate ha provocato danni ad alcuni pali elettrici.
L’Enel ha messo sul campo un imponente spiegamento di uomini e mezzi, con il supporto di unità operative provenienti anche da fuori regione. Ma molte abitazioni continuano ad essere senza corrente elettrica, da due giorni almeno e si va verso il terzo. (clicca qui per leggere il grido di allarme da una frazione di Roccafluvione lanciato da una cittadina con una mail a Piceno Oggi mercoledì pomeriggio)

“Fino a due ore fa – ci dice Celani alle ore 13 di giovedì – sul versante sud della zona montana non era tornata la corrente elettrica. Per quanto riguarda la viabilità invece la situazione sta tornando alla normalità, le strade sono state pulite da parte degli spazzaneve. Rimane l’ostico problema dei pali della luce danneggiati o caduti, e l’Enel ci sta lavorando alacremente. Continuiamo a monitorare la situazione, siamo operativi al massimo”.

Fra giovedi e venerdi, inoltre, inizierà una “conta dei danni” analitica e dettagliata, ai fini della richiesta della concessione dello stato di calamità naturale da parte del Governo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 448 volte, 1 oggi)