ASCOLI PICENO – Mezzi pubblici gratuiti durante le manifestazioni di Carnevale, ad Ascoli e Offida (scopri orari e tragitti nelle immagini allegate all’articolo).
Esperti psicologi che, a bordo dei mezzi Start, spiegheranno ai giovani la giusta attenzione alle tematiche della guida sicura, della sicurezza stradale e del binomio assolutamente da evitare fra alcol e guida.
E’ il progetto “Gimbus-Scelgo come muovermi”: la Provincia di Ascoli ne è capofila, gli altri partner sono i Comuni di Castel di Lama, Folignano e Maltignano. Comuni “giovani” demograficamente, per via della presenza di nuovi nuclei familiari ai quali il mercato immobiliare al rialzo nega la possibilità di vivere nei grandi centri.
Un progetto, il Gimbus, che è finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e che sta partendo appieno in questi giorni. A breve ci sarà un sito web tematico, www.gimbus.it, che riporterà aggiornamenti su tutte le attività che saranno realizzate: giornate informative, disponibilità di mezzi pubblici gratuiti per particolari eventi, consigli sulla guida sicura.

La metodologia con la quale “raggiungere” la consapevolezza dei ragazzi sarà la Peer Education. Una interazione fra pari, senza cattedre o distanze “professorali”. Un rapporto franco e alla pari, fra lo psicologo e i giovani a bordo dei bus gratuiti, per formare coloro che un giorno, se lo vorranno, potranno essere formatori di altri coetanei sulle tematiche della guida sicura, ecologica e alcol-free.

Spiega il presidente della Provincia Piero Celani: “Se non vengono strutturati bene, questi progetti rischiano di diventare solo dei taxi a chiamata, dei semplici momenti per il trasferimento gratuito dei nostri ragazzi. Certo, positivi per la loro sicurezza immediata, ma che lasciano poco dentro le loro consapevolezze. E, invece, ora noi intendiamo lanciare un progetto pluriennale per diffondere la cultura della sicurezza stradale. Queste iniziative devono andare avanti per più anni, devono produrre consapevolezza e formazione. Più che pontificare, servono i buoni esempi, e Gimbus va in questa direzione”.

E poi c’è Bob. Chi è Bob? Lo spiega l’assessore provinciale Filippo Olivieri: “Bob è un acrononimo nato in Belgio nel 1995, indica il Guidatore Designato, colui che a turno in una comitiva si assume il compito di guidare l’auto e di non bere alcolici”.

La figura di Bob sarà protagonista di seminari informativi nelle scuole e di manifestazioni di piazza, nelle quali sarà possibile partecipare a dimostrazioni pratiche di “eco guida”. Per far vedere a tutti, anche ai meno giovani, che usando in modo diverso frizione e cambio, si consuma meno carburante, si incide meno sull’usura del veicolo e, last but not least, si giunge ad avere una condotta di guida sicura e consapevole.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 676 volte, 1 oggi)