ASCOLI PICENO – Il rappresentante legale di una società cooperativa che opera nel trasporto di merci su strada, in un Comune limitrofo alla città di Ascoli Piceno, è stato denunciato dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno in relazione all’omesso versamento di I.V.A. per ingenti importi.Lo rende noto il Comando provinciale della GdF.

L’uomo, un cinquantaquattrenne residente nel teramano, nella sua qualità di Presidente del consiglio di amministrazione e rappresentante legale della società, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno in relazione alla fattispecie di reato contemplata dall’art. 10-ter “Omesso versamento di Iva” del Decreto Legislativo n. 74/2000, per non avere versato, entro i termini previsti, l’imposta sul valore aggiunto dovuta all’Erario in base alle risultanze delle dichiarazioni annuali.

La verifica fiscale condotta nel contesto dalle Fiamme Gialle ha consentito di segnalare agli Uffici Finanziari 125.000 euro di componenti positivi di reddito occultati al Fisco, 659.000 euro di violazioni all’Iva e, infine, 133.000 euro di base imponibile da assoggettare all’Imposta sul Reddito delle Attività Produttive (Irap).

Constatate, inoltre, ulteriori omissioni di versamenti relativamente all’Imposta sul Reddito delle Società (Ires) per euro 2.190 ed all’Imposta sul Reddito delle Attività Produttive (Irap) per euro 49.300.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)