ASCOLI PICENO – Anche quest’ anno l’associazione “Amici del borgo” di Ascoli, da sempre vicina agli eventi e alle tradizioni cittadine, ha riproposto per il secondo anno consecutivo il premio “E… comunque in maschera. Sempre da protagonisti.”, destinato alle comparse e ai tanti comprimari che ogni anno si mascherano nei giorni di carnevale e non godono dei favori della ribalta, ma che risultano essere fondamentali per la riuscita della manifestazione colorando con il loro entusiasmo e la fantasia le piazze e le vie della città.

Il presidente degli Amici del borgo Nazzareno Bachetti ha istituito questo riconoscimento proprio per valorizzare questi ruoli. La vincitrice di questa edizione è risultata essere Matilde Annibali, una signora di “solo” ottanta anni, che non ha voluto rinunciare a scendere in piazza per trasmettere allegria divertendosi a sua volta, impersonando la filatrice di cotone nel gruppo “I mestieri di una vodda”.

“Brava Matilde! Questo è il vero spirito del carnevale” ha detto il presidente Bachetti. Al secondo posto Roberto “Capatazze” che nei giorni di domenica e martedi è riuscito a realizzare addiruttura quattro differenti mascherate interpretando ruoli diversi, mentre terza è giunta la giovanissima Irene Bachetti in “La primavera di botticella”. Al quarto posto l’escort fasulla interpretata da Augusto Torcolacci e al quinto” Lu cocche de mamma”, Andrea Poli. Le premiazioni si terranno in occasione di una cena nei prossimi giorni nella sede dell’associazione promotrice a Borgo Solestà. Saranno presenti anche alcune autorità cittadine che consegneranno alla vincitrice un’artistica ceramica ascolana, decorata a mano da Monia Antolini.

(Letto 226 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 226 volte, 1 oggi)