OFFIDA – Per i 150 anni dell’Unità d’Italia, Offida si tinge di Tricolore. Il 16 marzo utilizzando come tavolozza la bandiera italiana, il Comune verrà illuminato dal colore verde, il museo dal bianco e la Chiesa di Santa Maria della Rocca dal rosso. Gli edifici saranno aperti al pubblico, dalle 21 alle 24.

Si entra poi nel vivo dei festeggiamenti, il 17 marzo. Alle 9 del mattino un corteo partirà dal Piazzale del Beato Bernardo, accompagnato dalla banda del paese, per arrivare in Piazza del Popolo, dove si potrà assistere all’alzabandiera con le soldatesse del 235° Reggimento Piceno. Durante il percorso si faranno delle soste per onorare i Monumenti ai Caduti.

Alle 10:45 alla presenza di tutti i personaggi offidani che hanno ricoperto o ricoprono delle cariche istituzionali, al teatro Serpente Aureo, nell’evento “Offida per l’Unità d’Italia”, gli alunni dell’Istituto Comprensivo dedicheranno al Risorgimento delle letture.

Non poteva mancare tra queste il testo di “Addio mia bella addio” scritto nel 1948 da  Carlo Alberto Bosi che narra l’addio di un volontario alla sua amata e divenuto negli anni l’inno del Carnevale offidano.

Alle 18:30 la giornata si concluderà in Piazza del Popolo per l’ammainabandiera.

“I veri protagonisti di questi festeggiamenti saranno i giovani. Hanno preso tutti molto seriamente il compito che gli è stato affidato. Ora tocca a loro passare il testimone” commenta la professoressa Patrizia Brandimarte.

Nel comitato istituito per l’evento oltre a Luciano Casali della Proloco di Offida, Giampietro Grandoni dell’Istituto musicale “Sieber”, Giancarlo Premici presidente della Banda di Offida, sono presenti i ragazzi dell’Istituto Comprensivo, rappresentati dal baby-sindaco Lucio D’Erasmo.

Da sottolineare la disponibilità dello storico Mario Vannicola, che allestirà la mostra “Offida e il Risorgimento italiano” proprio nella sua casa nelle giornate del 16 e 17.

I festeggiamenti continueranno il 2, 3 e 4 giugno– spiega l’assessore alla Cultura Giampietro Casagrande– durante la Festa della Repubblica. Con un concerto del corpo bandistico, il riconoscimento pubblico ai neo-maggiorenni, la proiezione del fil “Noi credevamo” di Martone. In conclusione si potrà assistere al Concerto per i 150° dell’Unità d’Italia in Piazza del Popolo”.

Il sindaco di Offida, Valerio Lucciarini, ci ha tenuto a lanciare un messaggio a tutti i cittadini: “Esponete il Tricolore nelle vostre case”.

(Letto 418 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)