ASCOLI PICENO – Parte dal comune e dalla Fondazione Pergolesi Spontini, a cui è stata affidata la gestione della Stagione Lirica , la decisione di aprire agli studenti delle scuole medie della città una delle prove più importanti de “La traviata” di Giuseppe Verdi: si tratta della prova di lunedì 21 marzo alle ore 16, l’ultimo assieme previsto prima della ‘prima’ di mercoledì 23 marzo, alla quale i ragazzi potranno accedere gratuitamente.

Da domani 16 marzo, infatti, inizierà la kermesse delle prove, che culminerà nella “prima”  della serata di  mercoledì 23 marzo alle ore 20:30 e nella  replica  di venerdì 25 marzo stessa ora.  Sempre da mercoledì 16 marzo,  l’intera compagnia di canto si riunirà per la prima volta assieme al direttore Giampaolo Maria Bisanti, al regista Henning Brockhaus, a Benito Leonori che firma la riduzione dell’allestimento scenico, al costumista  Giancarlo Colis, alla coreografa Emma Scialfa, mentre l’allestimento è riprodotto ad opera della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi.

Una compagnia di livello, a cominciare dal direttore Giampaolo Maria Bisanti che  ha diretto 21 titoli operistici e diretto più di 400 concerti sinfonici in Italia e all’estero. Nel novembre 2010 ha diretto la Butterfly a Kyoto, Osaka e Kobe, in Giappone; a dicembre  la San Francisco Symphony Orchestra e nel febbraio 2011 è nuovamente a San Francisco per alcuni concerti con i solisti della San Francisco Company.

Il regista Henning Brockhaus ha firmato regie di successo nei principali teatri del mondo, con riconoscimenti di prestigio tra i quali due Premio Abbiati, nel 1993 con La traviata e nel 2003 per El Cimarrón di Henze. Nel 2010 e nel 2011 firma le scene di Traviata al NCPA National Centre for the Performing Arts di Pechino. La protagonista nel ruolo di Violetta è il soprano siberiano Irina Dubrovskaya che nel 2008 ha debuttato in Italia al Ravenna Festival in Traviata.  Nel ruolo di Alfredo canta il tenore Leonardo Caimi, che ha vinto nel 2002 il Concorso “Toti dal Monte”.

La stagione lirica 2011 del Teatro Ventidio Basso, con l’organizzazione e la direzione artistica della Fondazione Pergolesi Spontini, è promossa dal comune di Ascoli Piceno, con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche – Assessorato alla Cultura, e con il sostegno di Carisap Spa Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, e di BIM Tronto.

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro Ventidio Basso. Platea e palchi centrali I e II ordine: intero euro 60; palchi laterali I e II ordine/palchi centrali III ordine: intero euro 40; palchi laterali III ordine/palchi IV ordine: intero euro 30; loggione: intero euro 20. In tutti i settori è previsto uno sconto del 25% per over 65, soci Cral aziendali, TCI, ACI, FAI, pacchetti turistici; studenti e militari hanno diritto ad uno sconto del 50% nei palchi di III e IV ordine.

(Letto 659 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 659 volte, 1 oggi)