ASCOLI PICENO – Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Ascoli Piceno, nell’ambito dell’esecuzione di attività di polizia giudiziaria finalizzata alla repressione dei traffici illeciti delle sostanze stupefacenti, nella serata di sabato 12 marzo hanno tratto in arresto il cinquantatreenne napoletano B.L. con l’accusa di spaccio di cocaina.

L’uomo, fermato a bordo di una Skoda “Fabia” nell’ambito di un posto di blocco stradale istituito in Pedaso (FM) a prevenzione delle “stragi del sabato sera”, è stato trovato in possesso di due involucri contenenti complessivi  221 grammi di cocaina ed arrestato, quindi, per la flagranza del reato contemplato dall’art. 73 del D.P.R. n. 309/90, per il quale si trova ora recluso presso la Casa Circondariale di Marino del Tronto (AP), a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

A seguito del rinvenimento dell’ingente quantitativo di cocaina, che, una volta tagliata e divisa in 800 dosi, avrebbe fruttato sul mercato oltre 60.000 euro, i militari operanti hanno sottoposto a sequestro anche l’autovettura utilizzata nell’occasione da B.L. e due cellulari allo stesso in uso.

Il servizio testimonia, ancora una volta, l’assiduo e quotidiano impegno che le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, coordinate dal Col. t. ST. Fabrizio Chirico, riversano alla delicata azione a contrasto dei traffici illeciti delle sostanze stupefacenti, in virtù del quale, nel corrente anno, sono stati già sequestrati 620 grammi tra cocaina (440 grammi), hashish ed eroina, che hanno determinato l’arresto di 3 persone, la denuncia a piede libero di ulteriori 5 soggetti e la segnalazione all’Autorità Prefettizia di 22 persone quali “consumatori abituali”.

(Letto 291 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)