clip video a cura di Francesca Marchei
per visualizzarla, clicca sull’icona rettangolare a destra in basso

ASCOLI PICENO –  L’Unità d’Italia compie 150 anni e il Paese festeggia in lungo e in largo: anche gli ascolani rispondono all’appello scendendo in piazza in migliaia armati di tantissime bandiere tricolore che vanno a completare l’ornamento dei vessilli che sventolano sui balconi e sulle finestre. E’ la giornata del Tricolore legata simbolicamente a questa data per la proclamazione di Vittorio Emanuele II re d’Italia, avvenuta a Torino proprio il 17 marzo 1861.

La manifestazione ha preso il via giovedì mattina alle ore 10 in Piazza Roma con il rituale dell’Alzabandiera alla presenza delle bande cittadine che hanno suonato l’Inno di Mameli, il Piave Mormorava e il Silenzio in onore dei caduti di tutte le guerre con la deposizione di  una corona di alloro alla presenza delle più alte autorità civili e religiose. Le bande hanno poi portato le loro abilità musicali per le vie del centro. A seguire nella sala della Ragione di Palazzo dei Capitani c’è stata la presentazione della Mostra “Antica Cartografia d’Italia”, dell’Annullo Filatelico delle cartoline storiche e dei francobolli del 150°, “La storia della nostra bandiera” dove sono intervenuti gli studenti degli Istituti Secondari Superiori per presenziare alla consegna dell’encomio solenne al capitano ascolano Davide Marini appena rientrato dall’Afghanistan.

Si è fatta inoltre attendere con un ritardo di 20 minuti, condito da qualche fischio e malumore proveniente dalla piazza, l’esposizione della grande bandiera tricolore sulla facciata del Palazzo dei Capitani con i  Vigili dei Fuoco  che attendevano le autorità locali impegnate nella presentazione della mostra “Antica Cartografia d’Italia”.

E’ inoltre in corso al Cinema Piceno la proiezione gratuita del film, “Noi Credevamo”, sul Risorgimento. La festa proseguirà anche nel pomeriggio alle ore 18 in Piazza Roma dove si svolgerà la cerimonia dell’Ammainabandiera e alle 18:15 la giornata si concluderà nella Cattedrale di Sant’Emidio con la celebrazione della Santa Messa da parte del Vescovo Silvano Montevecchi che rifletterà sul tema “Preghiera per l’Italia”.

(Letto 1.129 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.129 volte, 1 oggi)