ASCOLI PICENO – La creatura di Pretare di Arquata del Tronto ora diventa un nuovo libro che verrà presentato sabato 19 marzo presso il salone delle feste del ristorante “Le Scuderie” di Palazzo Malaspina alle ore 18. Moderatore dell’incontro, con l’autore ed altri testimoni, sarà il giornalista inviato di “Italia sul Due”, Vittorio Introcaso.

La vicenda di Filiberto Caponi, e le sei polaroid scattate alla presunta creatura aliena ha inizio il 9 Maggio 1993 a Pretare di Arquata del Tronto. Poco più che ventenne, Caponi diviene testimone di un evento straordinario che segna per sempre la sua vita. In prossimità della propria abitazione, incontra e fotografa più volte una misteriosa creatura; in quegli stessi giorni, a pochi chilometri di distanza, altri testimoni avvistano un essere molto simile: forse un alieno.

La vita del ragazzo cambia improvvisamente. Le sue istantanee, scattate con una vecchia Polaroid, raffiguranti un presunto E.T., girano per redazioni di giornali, centri ufologici e studi televisivi, con inevitabili ripercussioni sugli affetti, sul lavoro e sui rapporti sociali.

La vicenda attira l’attenzione di noti ufologi e scienziati, fino alla comparsa di inquietanti uomini dal look rigorosamente nero, nonché la visita di un enigmatico religioso dal singolare soprannome.

La vicenda arriva anche agli inquirenti ma le accuse si spengono sul nascere il caso viene archiviato per mancata sussistenza del reato, senza neanche celebrare il processo.

Questo e tanto altro ancora è stato raccontato nel libro “Il caso Caponi – Un incontro unico al mondo”, edito dalla FAS Editore.

L’ingresso è gratuito, al termine della serata verrà offerto un aperitivo.

(Letto 461 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)