ASCOLI PICENO – ASCOLI – VICENZA. STADIO DEL DUCA. ORE 20.45

ASCOLI – Guarna; Gazzola; Faisca; Micolucci; Calderoni (Mendicino dal 72′) ; Di Donato; Moretti; Cristiano (Marino dal 79′); Lupoli (Romeo dal 46′); Giorgi; Fecsezin. A disp. Maurantonio; Ciofani; Romeo; Marino; Capece, Capogrosso; Mendicino. All. Castori

VICENZA- Russo; Gavazzi, Schiavi, Martinelli, Giani; Bastrini, Rossi, Paro (dal 75′ Soligo), Botta; Abbruscato, Cellini. A disp. Acerbis, Zanchi, Minieri, Mustacchio, Di Matteo, Soligo, Arma. All. Maran

ORE 20. 45. Fischio d’inizio da parte del signor Nasca di Bari. Ascoli in maglia classica bianconera a strisce verticali, pantaloncini e calzettoni bianchi. Vicenza in completa tenuta rossa. I bianconeri attaccano verso la nord. Buona cornice di pubblico.

2′ – Incursioni pericolose sulla sinistra per l’Ascoli, Giorgi non trova il varco per mettere in mezzo all’area da buona posizione

10′ – GOL- VICENZA IN VANTAGGIO. Corner dalla destra, Martinelli stacca più in alto di tutti e insacca di testa

15′ – Contropiede dei bianconeri. Moretti non vede un compagno libero sulla destra, prova la conclusione di potenza dal limite dell’area, tiro restpinto.

20′- Partita vibrante, squadre allungate, occasioni da entrambe le parti.

24- Lupoli, smarcato, si ritrova da solo davanti a Russo ma incredibilmente si fa deviare la conclusione dal portiere ospite. Solo un corner

26- Miracolo di Guarna a tu per tu con Cellini. Il portiere bianconero smanaccia sopra la traversa  la conclusione a botta sicura dell’attaccante ospite

29′ – E’ comunque l’Ascoli a spingere e a mettere sotto pressione la difesa del Vicenza.

30′ – Cristiano si trova  in area solo davanti a Russo seppur leggermente defilato. La sua conclusione è respinta dal portiere

31′- Ancora Cellini al volo, e ancora gran risposta di Guarna

43′ – Ammonito Di Donato, era diffidato salterà il Toro

45’+1′- FINE PRIMO TEMPO – L’arbitro manda le squadre negli spogliatoi dopo un minuto di recupero

SECONDO TEMPO

1′ – Romeo al posto di Lupoli è l’unico cambio dell’intervallo

4′  -Due Corner in due minuti sotto la sud. Grande incitamento da parte del Del Duca verso gli uomini di Castori

9′ – ammonito Bastini del Vicenza.

13′ – L’Ascoli spinge ma il Vicenza si fa pericoloso in contropiede

14′- Ammonito Calderoni, anche lui era in diffida e salterà la prossima

16 -‘ Azione prolungata nell’area del Vicenza: prima sbaglia un disimpegno Russo rischiando di essere punito da Romeo che non trova il tempo per la battuta, poi Fecsezin libera di tacco Giorgi che fa partire un tiro cross rasoterra respinto dalla difesa

19′ – Clamoroso fallo di mano di Giani in piena area, i bianconeri reclamano il rigore, Nasca lascia proseguire, il Del Duca è una bolgia contro il direttore di gara, che poi concede una punizione dal limite ai bianconeri

27′- Dentro la terza punta, Mendicino, al posto di  Calderoni.

29′- L’Ascoli attacca, il Vicenza si difende e non lascia varchi

30′- Gol di Abbruscato ma l’attaccante era in fuorigioco. Annullato

31′ – Cambio negli ospiti. Soligo per Paro

32′- Altra occasione gol per l’Ascoli. Cristiano mette al centro dell’area per Romeo che svirgola

34′- Ultimo cambio per Castori.  Marino per Cristiano

40’- Arrembaggio dei bianconeri, molti cross dalle fasce, Russo in più occasioni si prodiga  nelle uscite

43”- GOL-PAREGGIO DELL’ASCOLI. Mendicino stacca di testa sull’ennesimo cross arrivato dale fasce e fa 1-1

44′- Il Del Duca ci crede e spinge i giocatori a cercare il gol vittoria

45’+1′. GOL ASCOLI- Ancora Mendicino arriva a ribadire in rete dal limite dell’area una ribattuta della difesa ospite messa sotto pressione dai bianconeri

45+2- Sono quattro i minuti di recupero. Il Del Duca è una bolgia d’altri tempi. L’Ascoli ora amministra il vantaggio

45+4′- Fischio Finale. L’Ascoli, dopo una incredibile rimonta avvenuta nei minuti finali grazie alla doppietta di Mendicino, entrato poco prima, conquista i tre punti e batte il Vicenza per 2-1. Entusiamo alle stelle come non si vedeva da molto tempo in campo e sugli spalti del Del Duca. In classifica, i bianconeri aganciao al quintultimo posto il Cittadella a quota 35.

(Letto 915 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 915 volte, 1 oggi)