Novità in formazione per il Picchio: oltre a Calderoni e Di Donato, assenti per squalifica e sostituiti da Marino e Pederzoli, Castori inserisce Mendicino, match winner contro il Vicenza, e spedisce Lupoli in panchina. Per il Torino, come previsto, in campo da subito l’ex Antenucci. Luigi Giorgi capitano.

ASCOLI: Guarna, Faisca, Giorgi (c), Feczesin, Marino, Moretti, Pederzoli, Gazzola, Micoluci, Cristiano, Mendicino. A disp: Maurantonio, Ciofani, Lupoli, Romeo, Margarita, Capece, Capogrosso.All: Castori

TORINO: Rubinho, Di Cesare, Ogbonna, Budel, Bianchi (c), Zavagno, Gasbarroni, De Feudis, Antenuci, Rivalta, D’Ambrosio. A disp: Bassi, Obodo, Zanetti, Miello, Pratali, Pellicori, Gabionetta.

Arbitro: Pinzani di Empoli

PRIMO TEMPO

GOL  TORINO – Al 7′ occasione Torino: Gasbarroni scodella in mezzo, una deviazione ed è calcio d’angolo. Sul corner che segue Bianchi si eleva e mette dentro per ilvantaggio granata. I bianconeri protestano in massa con l’arbitro per un presunto fallo dell’attaccante. Al replay sembra, in effetti, che Bianchi si sia appoggiato su Marino. All’8′ Torino in vantaggio, dunque.

Nervosismo in campo. Ammoniti Pederzoli e Budel. Pinzani di Empoli ha difficoltà a parare gli animi.

Al 16′ prima risposta dei bianconeri: bella azione personale di Moretti che supera in slaloom tre avversari, entra in area ma il suo tiro è rimpallato in angolo.

Due minuti dopo ancora Ascoli e ancora Moretti: Cristiano mette in mezzo una bella palla, il centrocampista n.17 colpisce bene di testa da ottima posizione, ma la palla va alta.

Al 20′ si fa vedere l’ex Antenucci: il suo tiro da trenta metri sorvola la traversa.

Al 22′ Rivalta entra duro da dietro su Cristiano: rimedia ‘solo’ un giallo e il bianconero si fa male. Castori viene espulso per proteste dall’arbitro e il pubblico, già arrabiato con l’arbitro per il gol e l’andamento della gara, si infiamma. Sulla punizione, altra occasione per l’Ascoli: colpo di testa di Faisca deviato in angolo. Cristiano esce per infortunio, al suo posto Lupoli. Il Del Duca è una bolgia ad ogni decisione contraria del direttore di gara.

35′ – Moretti lancia in verticale per Fecsein che riesce a toccare in direzione di Lupoli ma c’è l’uscita tempestiva di Rubinho.

42′- Gasbarroni entra in area trova lo spazio per la conclusione, Guarna c’è.

45′- Raddoppio di Bianchi di testa lasciato solo in mezzo all’area

45’+2′ – Fine primo tempo

4′- GOL TORINO – Autogol dell’Ascoli. Faisca nel tentativo di liberare infila la propria rete. O-3

7′ – Rigore per l’Ascoli. Dal dischetto va Giorgi che si fa parare il tiro. E’ una maledizione continua.

14′ – L’Ascoli è vivo nonstante il passivo pesante. Giorgi dalla sinistra mette in area, il pallone attraversa lo specchio della porta ma non ci sono nè Lupoli nè Fecsezin

23′- Segna anche l’ex Antenucci, che non esulta. O-4

28′- La partita è praticamente finita, ma il pubblico è da brividi. Da tutto lo stadio cori di incitamento alla squadra

40′ – Il Torino amminstra, l’Ascoli cerca il gol della bandiera. Partita già scritta dalla malasorte

45’+ 3′ -Finale di gara. Il Torino batte l’Ascoli per 4-0. I bianconeri escono comunque tra gli applausi

(Letto 318 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 318 volte, 1 oggi)