SAN BENEDETTO DEL TRONTO – ZdB Group, grossa azienda della Repubblica Ceca che lavora nel campo dell’acciaio, è interessata a una grossa acquisizione industriale nel Piceno. Emerge dalla conferenza stampa congiunta che si è tenuta sabato mattina presso il Comune di San Benedetto, alla presenza del sindaco Giovanni Gaspari, del giovanissimo (neanche 40 anni, impensabile per l’archeologica Italia…) amministratore delegato Jan Marinov, e del responsabile commerciale in Italia per i prodotti della ZdB Group, il sambenedettese Giulio Domizi.

“La ZdB Group intende compiere un grosso investimento industriale in Italia, e nello specifico nel Piceno. Sono giorni determinanti per la trattativa, quindi non è possibile dire di più”, afferma Domizi, nella veste di interprete del manager Ceko. “In tempi di globalizzazione, le grosse aziende tendono a inglobare altre aziende e formare delle piramidi, diventare ancor più grandi. L’ampliamento del business italiano della ZdB Group rientra in questa logica”, aggiunge Domizi.

Che poi risponde nella maniera meno “preoccupante” alle domande della stampa. L’informazione che si cerca, infatti, è sapere se l’azienda acquisita verrebbe smantellata, o delocalizzata, o continuerebbe a produrre e dare lavoro in Italia: “La ZdB vuole acquistarla, per mantenere la produzione qui”, afferma Domizi, per il sospiro di sollievo della platea.

TURISMO La Repubblica Ceca è uno dei principali bacini turistici esteri per la Riviera delle Palme, da almeno quindici anni.  In un paese industriale, abbastanza ricco, nel quale “la grossa crisi economica è alle spalle” (secondo il manager della ZdB) l’immagine dell’Italia è quella di un paese soleggiato, incantevole, dove si vive e si mangia bene e la gente è simpaticissima. San Benedetto del Tronto ne è un perfetto esempio. Il nuovo lungomare di Porto d’Ascoli è ormai una icona a quelle latitudini, i tanti turisti fanno un efficace passaparola. Le istutuzioni si stanno muovendo: scambi culturali e di impresa, stage alberghieri per gli studenti ceki grazie alla Confcommercio, visite istituzionali come quella di sabato.

Solo chiacchiere? Mica tanto. La ZdB ha cinquemila dipendenti. Marinov assicura: “Il sindaco Gaspari ormai è un mio amico, amo questa città e voglio fare qualcosa per l’incremento della sua economia turistica. In azienda, avvieremo sicuramente iniziative per portare quanti più dipendenti in ferie qui”. E il sindaco: “Stiamo creando la cornice, ora gli albergatori facciano la loro, propongano e studino dei pacchetti specifici”.

(Letto 531 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 531 volte, 1 oggi)