ASCOLI PICENO – Il Tribunale di Ascoli ha condannato nella serata di ieri, 29 marzo, Domenico Spinelli per il fallimento della Regoli Trasporti  a quattro anni e sei mesi di reclusione con l’accusa di bancarotta per distrazione, documentale e preferenziale. Condannati anche Antonio Regoli e Emilio Sibilli per bancarotta per distrazione a due anni. Il collegio che si è riunito ieri pomeriggio  ha accolto in parte la richiesta del Pm Pirozzoli, che chiedeva 4 anni anche per Sibilli. La sentenza, giunta in tarda serata, è arrivata dopo alcune ore di dibattimento.

I fatti risalgono al 2001, anno dell’acquisto da parte di Spinelli della Regoli Trasporti per cercare di risollevare economicamente la ditta. Antonio Regoli rimaneva amministratore di diritto, ma di fatto l’azienda era amministrata in tutto e per tutto da Domenico Spinelli, al quale, in seguito al successivo fallimento della Regoli Trasporti,  sono state quindi imputate  operazioni illecite con distrazioni di capitali e materiali, e con operazioni a vantaggio soltanto di alcuni creditori. Il Pm ha contestato la sparizione di 15 tir e 27 semirimorchi.

Tutti e tre gli imputati sono stati inoltre condannati al risarcimento delle parti civili per 100.000 euro ciascuno .

(Letto 1.804 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.804 volte, 1 oggi)