ASCOLI PICENO – L’omicidio stradale diventerà una nuova fattispecie di reato, e Mario Valducci, presidente della Commissione Trasporti della Camera  interverrà venerdì 1 aprile alle ore 18 presso la Sala Docens,  nell’ambito del corso di formazione politica del Club della Libertà.
«Nelle prossime settimane presenteremo un provvedimento per introdurre nel Codice penale l’omicidio stradale come nuova fattispecie di reato – sostiene Valducci – perchè ora uno può ammazzare due o tre persone e stare in galera quattro cinque anni, ma ritengo che nel momento in cui una persona ubriaca si mette al volante, conosce l’alto rischio a cui va incontro».

Tra poco meno di un mese ricorrerà il quarto anniversario della morte dei “quattro angeli” di Appignano: Eleonora Allevi, Davide Corradetti, Alex Luciani e Danilo Traini che nella notte tra il 22 e 23 aprile 2007  furono travolti ed uccisi da un furgone impazzito guidato da Marco Ahmetovic, completamente ubriaco. Il ragazzo rumeno  in seguito è stato condannato a sei anni e mezzo di reclusione.

Si accende così una nuova speranza per le famiglie delle vittime nel vedere riconosciuto l’omicidio stradale come reato volontario. E’ inoltre, di qualche giorno il verdetto della Cassazione che ha contestato il reato di omicidio volontario a un pirata della strada rinviando il verdetto emesso dalla Corte d’Assise d’Appello di Roma nei suoi confronti.

(Letto 129 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 129 volte, 1 oggi)