ASCOLI PICENO – Non ci sarà Fabrizio Castori in panchina contro il Novara. Al suo posto il vice Riccardo Bocchini. “La squadra sa che ogni situazione negativa deve essere tramutata in motivazione, sarà così anche stavolta”- ha dichiarato alla trasmissione Ascoli Time il tecnico bianconero,  squalificato per un turno dopo l’espulsione per proteste durante la gara col Torino. Proteste legittime perchè in quel caso l’arbitro Pinzani usò la mano fin troppo leggera per punire l’entrataccia da dietro di Rivalta su Cristiano, che ha causato al giocatore bianconero la distorsione della caviglia con interessamento dei legamenti e gli costerà 4-5 settimane di stop. Una autentica beffa, l’ennesimo rospo da mandare giù per la truppa bianconera che questa mattina è partita dall’Hotel Corte del Sole in pullman e nel pomeriggio è giunta  presso la sede del ritiro lombardo.

Domani alle ore 15 fischio di inizio dell’arbitro Tozzi sul campo in erba sintetica dello stadio  “Silvio Piola”. La novità del terreno di gioco non preoccupa più di tanto il tecnico bianconero, che però ammette che questo tipo di superfice crea un piccolo vantaggio ai locali. “Il pallone rimbalza e scivola in maniera diversa, -spiega- loro sono più abituati di noi“.

Il Novara, neopromossa rivelazione del torneo, ha comandato la classifica di seri B nei primi mesi della stagione ma ora non sta attraversando un buon momento. Manca all’appuntamento con la  vittoria da sette giornate ed in graudatoria è scivolata al terzo posto alle spalle di Siena e Atalanta. Per la sfida contro l’Ascoli l’ex Tesser recupera molti infortunati di lungo corso come Ludi, Ujkani e l’attaccante Bertani che farà coppia con Gonzalez. Alle loro spalle l’altro ex Motta.

Per quello che riguarda l’Ascoli sono diciannove i convocati da Castori, che può contare sul rientro dalle squalifiche di capitan Di Donato e del terzino Calderoni. Dunque formazione in pratica definita a centrocampo e in difesa. In attacco il solito dubbio riguarda la seconda punta: Lupoli da tempo non è al massimo della condizione, Mendicino è stato convocato in settimana dalla Nazionale di B che mercoledì ha affrontato una selezione di First Division della Serbia a  Sassuolo. Scalpita anche Romeo in panchina, pronto eventualemente a prendere il posto di Fecsezin. Castori potrebbe infatti operare una sorta di turnover dato che la squadra dovrà affrontare diverse gare nel giro di pochi giorni. Dopo la partita contro il Novara, infatti,  l’Ascoli non farà rientro nelle Marche ma partirà per la Calabria dove martedì sera giocherà  contro il Crotone gli 84 minuti rimanenti della gara sospesa per maltempo lo scorso 4 marzo dopo soli 6 minuti .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 146 volte, 1 oggi)