ASCOLI PICENO – “L’erba dei frati”, l’ha chiamata qualcuno. E come dargli torto. Sulla splendida basilica di San Francesco, il cui lato sud si affaccia su Piazza del Popolo, sono sempre più  visibili “ciuffi” di erba che piogge, sole e vento hanno fatto crescere in questi ultimi anni. Fenomeni naturali e normali, ma che andrebbero al più presto arginati, a meno che non si stia pensando ad un progetto di vegetazione rampicante o di giardini pensili. In diversi punti, le “erbacce” disturbano non poco la veduta complessiva degli edifici e dei vari monumenti scolpiti sul travertino. Non fanno eccezione le molti torri cittadine (nelle foto la più importante, quella degli Ercolani), che rappresentano una delle attrattive più caratteristiche della città e perciò necessiterebbero di una maggior cura.

Si tenga anche presente che le foto sono state scattate alcuni mesi fa e da allora la situazione è ovviamente peggiorata. Torneremo sulla vicenda con nuove immagini.

Non è facile restaurare una torre che si sviluppa in diversi metri di altezza, ma basterebbe anche soltanto uno specifico intervento di pulizia nei  punti dove le erbacce crescono di più. Non è nostro compito addentrarci in questioni tecniche, “giriamo” la cosa a sindaco e amministratori. Il nostro dovere era segnalare la situazione, soprattutto dopo aver raccolto i commenti di alcuni cittadini. Anche perché con l’arrivo delle belle giornate il flusso di turisti e visitatori aumenterà e segni di incuria sui monumenti non rappresentano certamente un bel biglietto da visita per la città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)