ASCOLI PICENO – La società bianconera, attraverso un comunicato,  smentisce categoricamente quanto riportato sulle pagine di un quotidiano locale circa l’offerta di acquisto della società da parte dell’imprenditore farmaceutico Bellini, che avrebbe proposto al presidente Benigni dieci milioni per rilevare il sodalizio e ripianare parte dei debiti. Per il patron bianconero,  non solo non ci sarebbe stata nessuna offerta, ma nessuno della cordata avrebbe  risposto alla richiesta avanzata dalla Società di formulare una richiesta ufficiale  e sottoscritta da tutti gli interessati.

“L’Ascoli Calcio 1898 S.p.A. – si legge nella nota – smentisce categoricamente la notizia apparsa in data odierna sul quotidiano Corriere Adriatico relativa alla proposta di acquisto di dieci milioni che l’industriale Francesco Bellini avrebbe fatto al Presidente Roberto Benigni in rappresentanza della cordata durante l’incontro avvenuto venerdì scorso a Montefiore dell’Aso.
Pur confermando l’incontro avvenuto per motivi personali, la Società informa che a tutt’oggi non ha ricevuto risposta scritta alla raccomandata inviata lo scorso 30 marzo ai componenti della cordata in cui si richiedeva di formulare una proposta ufficiale sottoscritta da tutti gli interessati”.

(Letto 760 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 760 volte, 1 oggi)