Castori sceglie Romeo, con Feczesin in panchina, dove siederà per la prima volta anche Juan Antonio.

Queste le formazioni di Ascoli- Sassuolo.

ASCOLI: Maurantonio; Ciofani, Faisca, Marino, Calderoni; Lupoli (46’ Feczesin), Moretti, Pederzoli (dal 78’ Uliano), Di Donato, Giorgi(dal 78’ Juan Antonio); Romeo. A disp: Lenzi, Capogrosso, Rosania, Margarita. All. Castori

SASSUOLO: Pomini, Magnanelli, Piccioni, Riccio, Valeri, Rea(dal 85’Polenghi), Fusani (66’ De Falco), Quadrini (83’ Martinetti), Consolini, Catellani, Rossini. A disp: Bressan, Bianco, Cinelli, Barbuti. All: Gregucci

Arbitro: Ciampi di Roma

PRIMO TEMPO

Parte all’attacco il Sassuolo che colleziona tre corner nei primi 6’. Poco movimento senza palla tra i giocatori dell’Ascoli che, insieme agli avversari, sembrano risentire molto del caldo di questo pomeriggio.

18’: Ci pensa Gigi Giorgi a vivacizzare la gara con una azione personale in cui si accentra e prova il destro che però si alza troppo.

19’ Risponde Quadrini subito dopo, ma il suo sinistro non impensierisce Maurantonio che blocca a terra.

24’ Prima grande occasione bianconera: su corner, Romeo incorna bene ma il suo tiro viene fermato sulla linea da un difensore del Sassuolo.

Al 25’ si scalda la partita: Lupoli, dopo un bel dribbiling, si presenta solo davanti al portiere ma calcia clamorosamente addosso a Pomini fermo tra i pali; sulla stessa azione prende palla Romeo che entra in area e cade a terra. L’arbitro indica in un primo tempo il dischetto del rigore, ma cambia indea su segnalazione del guardalinee, ammonendo di conseguenza l’attaccante romano per simulazione. L’episodio è chiarito dalla stretta di mano tra i due, in cui il numero 9 ammette che il contatto non era fallo.

Al 37’ Lupoli cerca di farsi perdonare: su corner del solito Pederzoli si alza bene, ma la conclusione esce sulla sinistra.

45’ Dopo neanche un minuto di recupero, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Alcune cose da rivedere per mister Castori, soprattutto nella manovra offensiva.
SECONDO TEMPO

1’ Castori lascia nello spogliatoio Lupoli e inserisce al suo posto Feczesin.

2’ L’ungherese è subito protagonista: riceve palla dentro la propria metà campo, si fa cinquanta metri palla al piede, ma la sua conclusione di sinistro dal limite è ribattuta dalla difesa ospite.

I bianconeri, nonostante il riposo, sembrano ancora spenti, anche mentalmente. Ad inizio ripresa, perciò, è il Sassuolo a provare a fare la gara.

15’ Dopo il primo quarto d’ora zero occasioni per i bianconeri, che attaccano con pochi uomini.

Al 19’ occasionissima per l’Ascoli che fa sussultare lo stadio: Feczesin da destra, arriva sul fondo, la mette bene in mezzo e Romeo di testa la devia sul secondo palo, ma la sfera esce di un soffio.

Al 28’ Feczesin si guadagna una preziosa punizione dal limite. Batte Pederzoli che sceglie l’opzione rasoterra, ma il tiro è ribattuto.

Al 32’ è Marino a sfiorare il gol di testa su cross di Moretti dopo azione su calcio d’angolo.

Al 33’ doppio cambio nell’Ascoli: dentro Uliano e Juan Antonio, al debutto, al posto degli stanchi Pederzoli e Giorgi.

Al 39’ un bolide di Uliano da 35 metri respinto da Pomini con difficoltà anima lo stadio. Ora l’Ascoli ci crede.

Al 40’ Maurantonio fa suo un tiro di Catellani che poteva essere pericoloso a causa di una deviazione.

Al 45’ ci prova Moretti con un bel tiro da fuori, potente ma impreciso. 4’ i minuti di recupero

Dopo che i quattro minuti di recupero sono passati senza grossi sussulti, l’arbitro chiude la gara.

Tra Ascoli e Sassuolo è 0-0.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 456 volte, 1 oggi)