ASCOLI PICENO – La Giunta Comunale ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione di un nodo di scambio intermodale autostazione tra via L. Marini e via L. Luciani redatto dal progettista ingegner Vincenzo Ballatori, per un importo di 723mila euro.

‘Sostanzialmente l’intervento – ha dichiarato il Sindaco Guido Castelli – si concentrerà sulla realizzazione di un asse carrabile centrale per lo spostamento dei bus e delle zone di sosta laterali, in cui gestire le fasi di carico e scarico dei passeggeri. La carreggiata sarà di almeno 7 metri divisa in due corsie di senso opposto e per l’inversione di marcia”.

E’ stata prevista la realizzazione di una rotatoria con isola centrale. Rispetto alla precedente fase progettuale in cui si erano ipotizzati (per un regime di circa 190 corse giornaliere), 9 posti autobus di cui uno maggiorato per autosnodato e uno di dimensioni ridotte per minibus, nella nuova progettazione la definizione dei nuovi spazi destinati ad Autostazione ha portato alla previsione di ben nove posti per mezzi da 13 metri e due posti dedicati a mezzi snodati da 18 metri e circa quattro posti per mezzi da 7 metri.

Pur localizzato nelle immediate vicinanze della Stazione Ferroviaria le zone di attesa saranno munite di appositi spazi riparati, e l’intera area sarà video sorvegliata con sistema di videosorveglianza e registrazione programmabile su più livelli delle riprese.

A garantire la sicurezza anche durante le ore notturne, al fine di evitare l’accesso all’area a qualsiasi autoveicolo, saranno posizionate due barre elettroniche di circa 4 metri ognuna in modo da regolamentare gli accessi ed eventualmente gli orari di apertura del piazzale agli autoveicoli.

Saranno infine garantiti gli accessi alle zone limitrofe attraverso l’inserimento di tre cancelli metallici che permetteranno rispettivamente le manutenzioni delle antenne, l’accesso alle zone di proprietà R.F.I. e un accesso diretto all’area dell’attuale deposito della Start così da consentire un flusso in entrata ed in uscita dall’attuale deposito per ridurre al minimo gli spostamenti degli automezzi di linea all’interno della circolazione stradale attuale.

Fa parte dell’intervento nel suo complesso l’adeguamento dell’impianto di allontanamento delle acque meteoriche e di corrivazione classificate come “bianche” mediante convogliamento nella pubblica fognatura e la realizzazione e l’adeguamento dell’impianto di illuminazione, il cui onere di fornitura e posa in opera dell’impiantistica tutta, dal punto di consegna localizzato nei pressi della rotatoria di Viale Marconi compreso i pali di illuminazione, è a carico dell’impresa.

“L’intervento – ha concluso il Sindaco Castelli – non determinerà emergenze specifiche a livello architettonico, ma contribuirà al miglioramento della viabilità cittadina, in una zona nevralgica per l’accesso al centro storico. Il dislocamento degli Autobus all’interno del nodo di scambio permetterà di liberare gli ampi piazzali antistanti la Stazione R.F.I., ridurre le situazioni di pericolo per i passeggeri e migliorare la circolazione e le soste degli autoveicoli. Per quanto alla sistemazione delle aree interne alle aiuole, saranno realizzate attraverso l’utilizzo di prato sintetico”.

(Letto 385 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 385 volte, 1 oggi)