per vedere il servizio, clicca sull’icona rettangolare in basso a destra e attendere il caricamento dello spot pubblicitario

ASCOLI PICENO – Gli esiti dell’autopsia condotta dal medico legale Adriano Tagliabracci parlano di 35 coltellate inflitte alla donna in tutto il corpo. Molte inflitte agli organi vitali. La più profonda, comunque, sul collo. Secondo il professore marchigiano, i colpi farebbero pensare ad un atto d’impeto, non premeditato.

Per quello che riguarda l’orario, Tagliabracci circoscrive il tempo per l’uccisione tra le 24 del 18 aprile, e le tre del mattino del 19. Poi ieri, il giorno 20, il ritrovamento del corpo in una località distante all’incirca 20 chilometri da quella dove si trovava la donna insieme al marito intorno alle 15 del 18 aprile, da quando cioè si sono perse le tracce.

Non ci sono segni di violenza sessuale sul corpo della povera donna, che sarebbe stata trascinata nel luogo in cui è stata ritrovata soltanto successivamente. L’uomo che ha dato l’allarme al 113 ha effettuato la telefonata da una cabina del centro di Teramo. Per arrivarvi, dalla pineta dove è stato trovato il cadavere, ci si impiegano circa 30 minuti. Se fosse stato lui a vedere il cadavere, lo avrebbe visto dunque intorno alle ore 14.15, dato che la chiamata è arrivata ai Carabinieri intorno alle 14.45. L’uomo, presumibilmente anziano o comunque adulto, avrebbe avuto voce tranquilla e calma. Si sta indagando sulla telefonata anonima anche attraverso l’utilizzo di alcune telecamere di sicurezza presenti nel centro storico della città abruzzese.

Altra cosa su cui si dovrà fare molta chiarezza, è il luogo in cui  “Melania” sarebbe  stata prelevata da qualcuno, se, come ha affermato il marito, era insieme a lui e alla loro figlia di diciotto mesi in un piccolo parco giochi del pianoro di San Marco lunedì intorno alle 15. Poi la donna si sarebbe allontanata per andare a cercare un bagno provando a raggiungere il noto bar “Segà”, percorrendo però la strada più lunga e isolata.

(Letto 2.536 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.536 volte, 1 oggi)