VARESE – Un tifoso ventiquattrenne ascolano, definito “militante di estrema destra”, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate per i tafferugli al termine della partita Varese-Ascoli.

Alla fine del match, durante il deflusso delle tifoserie fuori dallo stadio “Franco Ossola”, alcuni tifosi ospiti si sarebbero rifiutati di salire a bordo dell’autobus ritardando la fase della partenza. Una volta intervenute le forze dell’ordine, alcuni ultras fra cui il giovane arrestato (che ha precedenti) avrebbero reagito scalciando e insultando gli agenti.

(Letto 539 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 539 volte, 1 oggi)