ASCOLI PICENO – Continuano, ormai senza sosta, tutte le attività, per svelare il mistero sulla morte di Carmela “Melania” Rea. Il 2 maggio, si è tenuto un incontro tra Carabinieri e Magistrati, nel più pieno riserbo. Tutte le ipotesi probabilmente sono al vaglio e confrontate in attesa dei risultati degli esami dei Ris.

Attualmente la presenza di Melania, il 18 aprile scorso, sul Colle San Marco, è testimoniata solo dal marito, Salvatore Parolisi. Pare che i proprietari del bar che si trova proprio nel versante ascolano del Colle, non siano più sicuri di averla vista. Con tutta la probabilità gli inquirenti stanno lavorando proprio sulla questione. Ancora non abbiamo avuto conferma della notizia (indiscrezione diffusa dalla trasmissione “La vita in diretta”), riguardante l’interrogatorio svoltosi a Lecce, luogo di residenza della soldatessa con la quale, ricordiamo, Parolisi pare avesse avuto una relazione extraconiugale.

Si percepisce un gran movimento su questo caso, soprattutto in questi ultimi giorni. Pur di mettere insieme le prove e magari scovare qualche indizio, la Magistratura e l’Arma dei Carabinieri hanno deciso di collaborare. Nonostante ciò, ad oggi, pare non esista, ancora, nessuna svolta significativa sul caso Rea.

(Letto 1.641 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.641 volte, 1 oggi)