ASCOLI PICENO – Si svolgerà giovedì 5 maggio la manifestazione Pedalando per l’acqua, organizzata dal Tavolo piceno per l’acqua bene comune.

L’iniziativa rientra nella campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini, in vista dei referendum del 12 e 13 giugno prossimi. I quesiti sull’acqua saranno due: il primo riguarda la classificazione dell’acqua come merce, il secondo la possibilità di fare profitto sulla gestione dell’acqua. Votando due sì è possibile riaffermare la volontà che l’acqua rimanga un bene comune.

L’evento piceno risponde all’invito del Forum italiano dei movimenti per l’acqua (http://www.acquabenecomune.org), che ha indetto per il 5 maggio il Giorno della bandiera dell’acqua. In tutta Italia saranno esposte bandiere per dire no alla mercificazione dell’acqua, come invocato dal Comitato referendario nazionale: “Tiriamole fuori dai cassetti, esponiamole, mettiamole sui monumenti di tutta la penisola, fotografiamole e mandiamole ai media. È il momento dello sprint finale. Per vincere i referendum servono anche le bandiere”.

Ad Ascoli, l’appuntamento è alle 17:45 in piazza dell’Immacolata, da dove si raggiungerà piazza del Popolo.

A San Benedetto, i punti di ritrovo saranno due: alle 17:00 davanti al monumento di Nespolo “Lavorare, lavorare, preferisco il rumore del mare” oppure, sempre alla stessa ora, in zona Sentina davanti alla Bioteca picena.

L’invito alla biciclettata è esteso a tutti i cittadini del Piceno, che riceveranno in dono la colorata bandiera creata dai promotori del referendum.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 178 volte, 1 oggi)