ASCOLI PICENO – Nuova operazione antidroga della Squadra Mobile di Ascoli.
Le indagini, partite a febbraio scorso, sono state svolte attenzionando soprattutto alcuni bar del capoluogo ascolano, nei quali si è notato avvenivano dei movimenti strani fatti da soggetti noti agli investigatori per i loro precedenti nell’ambito dello spaccio di droga.
Infatti, a seguito di mirati servizi di appostamento, era stato denunciato S.G. ascolano di 39 anni, residente in provincia, pregiudicato, trovato, nei pressi di un bar della zona centro storico, con 3 gr. di eroina, divisa in involucri di cellophane termosaldati, più 1.000 €uro in contanti, il tutto riconducibile ad attività di spaccio, considerato anche che l’uomo non svolge nessuna attività lavorativa.
I successivi servizi di osservazione e pedinamento, permettevano di notare altro soggetto che spostandosi di bar in bar nell’arco della giornata faceva diversi incontri con diversi acquirenti ai quali smerciava la droga.
L’ultimo di questi, avveniva ieri, allorquando gli agenti della Squadra Mobile si posizionavano nei pressi di un bar dove all’interno presumibilmente avveniva uno scambio di sostanza stupefacente come poi confermato nel momento in cui veniva bloccato l’acquirente, trovato in possesso di pochi grammi di eroina.

Successivamente veniva fermato il cessionario, O.A., ascolano di 39 anni, residente nel capoluogo, spacciatore con precedenti specifici di polizia nell’ambito del traffico di sostanze stupefacenti, noto agli investigatori, trovato con 60 grammi di eroina che deteneva nascosta nella caffettiera presso l’abitazione sita nei pressi del quartiere.

Diversi i bar, quasi tutti fuori dal centro storico, posti, tranne uno, nel quartiere Porta Maggiore, così come diversi gli acquirenti fermati, che saranno oggetto di segnalazione in prefettura, la cui sanzione amministrativa può arrivare a sospendere la patente di guida la licenza di porto d’armi il passaporto o il divieto di conseguirli.

(Letto 528 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 528 volte, 1 oggi)