GROTTAMMARE – Dal 19 al 22 maggio a Grottammare saranno protagoniste le “Nuove Energie”, un’iniziativa nata nel 2003 che negli anni è diventata un momento di confronto sui temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. La manifestazione sarà articolata in più incontri e dibattiti che toccano il tema della transizione verso le nuove energie, le prospettive delle nuove politiche regionali, le scelte dei comuni sostenibili e l’edilizia sostenibile.

Si inizia giovedì con il seminario “Comuni sostenibili” rivolto agli amministratori locali su buone prassi in materia di efficienza energetica ed energie rinnovabili. Proposte pratiche, dall’illuminazione pubblica a Led al riscaldamento a pannelli delle piscine, introdurrà i lavori il sindaco di Monsano, Luca Fioretti. Fioretti è presidente dell’associazione Comuni virtuosi e impegnato nell’innovativo progetto “Rifiuti zero”.

 

L’intera giornata di venerdì sarà dedicata alla conferenza regionale “Stato dell’ambiente, governo del territorio, energia sostenibile”: la mattina verrà presentato il “Focus 2010 sullo stato dell’ambiente” nel territorio, il pomeriggio sarà illustrato il focus “Le politiche energetiche regionali: attuazioni e prospettive”. Qui si parlerà della costruzione di una rete europea per le politiche energetiche sostenibili e del protocollo Itaca,
strumento di certificazione energetica della regione Marche.

Sabato il convegno “La scuola energetica” rivolto agli studenti delle scuole superiori del territorio organizzato in collaborazione con Legambiente Marche. A seguire si parlerà invece di come “Uscire dalle vecchie energie”, ossia della transizione da un sistema energetico basato su fonti fossili e nucleare a un sistema energetico rinnovabile e decentrato. Tra i numerosi interventi ci sarà anche quello del professor Domenico Galli dell’università di Bologna.

Domenica è previsto il dibattito “Verso un’edilizia sostenibile”, esperienze concrete di edilizia sostenibile nelle Marche a cui parteciperà anche Francesco Gaspari, presidente di Restart, che presenterà i criteri di sostenibilità che caratterizzano il progetto Ascoli21 e i principi di efficienza, riduzione dei consumi che guideranno la progettazione architettonica degli edifici. Il gruppo Loccioni porterà l’esperienza della Leaf House, casa “carbon-neutral”.

Craratterizzerannno la manifestazione anche due mostre: una didattica “Energia pulita, futuro rinnovabile” e una fotografica  “Sustainable Living in Changing Economy”. Quest’ultima nasce da un concorso nazionale sviluppatesi nell’ambito del progetto Europeo “SETCOM” e finanziato dal programma Intelligent Energy Europe. Progetto che ha visto la partecipazione di 540 opere volte alla sensibilizzazione sui temi: della transizione energetica, della green economy, dell’innovativo rapporto tra uomo e ambiente e del turismo sostenibile.

Il programma dettagliato di tutte le giornate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 394 volte, 1 oggi)