ASCOLI PICENO – “Ancora una volta la minoranza consiliare, o meglio la parte più radicale ed oltranzista di essa, dimostra scarsa lucidità e nessun interesse per le reali esigenze del territorio e della sua popolazione”. Lo afferma Marco Cappelli, consigliere comunale della Lista Castelli.

“Dopo aver perso una buona occasione per dimostrare di avere a cuore gli interessi della città, evitando di convergere su un bilancio e su un Piano Generale di Sviluppo che rappresentano indubbiamente un trampolino di rilancio per Ascoli e sui quali un’opposizione responsabile e costruttiva (come a parole, ma non nei fatti, questa dice di essere) avrebbe dovuto esprimere voto favorevole, continua a seminare menzogne ed ingiustificati allarmismi”.

“Posso tuttavia comprendere la scelta politica di non esprimere voto favorevole perché è nel rispetto dei ruoli che l’elettorato ha responsabilmente assegnato a ciascuno di noi, ma nel contempo prendo atto del sostanziale gradimento del bilancio testimoniato sia dal fatto che non ci sono stati presentati emendamenti significativi allo stesso, sia da qualche voto di astensione nonchè dall’uscita anticipata di alcuni consiglieri di minoranza dalla Sala della Ragione che, evidentemente, in cuor loro si sarebbero vergognati di esprimere un voto contrario”.

Aggiunge Cappelli: “Quello che invece non riesco proprio a comprendere è la ricorrente politica di distribuzione di menzogne e bugie che hanno il solo fine di seminare terrorismo psicologico e odio tra i cittadini, oltre che a fornire un quadro pessimistico dell’intera vita cittadina. Avevamo già assistito a questo tipo di politica denigratoria nei scorsi mesi in merito alle ipotesi di riorganizzazione della rete scolastica, quando i medesimi attori non si sono fatti scrupoli di strumentalizzare bambini e genitori ingenerando un ingiustificato ed infondato panico; analoga situazione si è evidenziata nei giorni scorsi sulla questione “rotatoria di Campo Parignano” per la quale si è passati anche attraverso un volantinaggio di menzogne”.

“Ultimo in ordine di tempo – aggiunge Cappelli – è l’allarme parcheggi ed aumento delle strisce blu, anch’esso infondato ed ingiustificato, creato ad arte per distogliere l’attenzione dalla vera notizia ovvero che l’amministrazione procederà ad una riappropriazione della gestione dei parcheggi cittadini. A questo punto, preso atto che detti comportamenti non hanno carattere episodico, ma evidentemente rispondono a precisi ordine di scuderia, mi viene spontaneo rivolgermi a questi esponenti della minoranza consiliare: ma siete davvero convinti che la semina della menzogna e la distribuzione del panico tra i cittadini possa portare al bene della città? E ragionando in termini più spiccioli, pensate possa premiarvi in termini di consenso?”. L’invito all’opposizione da parte dell’esponente della maggioranza, dunque, è quello di “essere propositivi” e “mettere da parte rancori e frustrazioni”.

(Letto 243 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)