ASCOLI PICENO – “Una settimana intensa, interamente dedicata alle tematiche familiari, ricca di appuntamenti che hanno offerto a tutti gli ascolani l’opportunità di incontrarsi, riflettere e dibattere sulle tematiche della famiglia, ma anche occasioni di divertimento e di gioco per i più piccoli”.

“Da sabato 14 a domenica 22 maggio, la “Settimana della Famiglia” edizione 2011 ha voluto riconfermare il ruolo di Ascoli quale Città della Famiglia, riconosciuta come il cardine della nostra società e risorsa insostituibile, da supportare e sostenere nei molteplici ruoli che svolge al suo interno e nel tessuto sociale”.

L’assessore alle Politiche Sociali Donatella Ferretti esprime così la sua soddisfazione per quello che è ormai diventato un appuntamento atteso dalla comunità ascolana e che vede il coinvolgimento sempre più ampio e sentito delle associazioni presenti sul territorio. L’edizione 2011, infatti, ha visto la partecipazione attiva di circa cinquanta associazioni, oltre a scuole, associazioni sindacali ed altre istituzioni come la Provincia, l’Ambito Territoriale, l’Asur, la Prefettura, la Questura, l’Ordine dei medici e l’Ufficio Scolastico Provinciale.

Convegni, dibattiti, rappresentazioni teatrali, momenti di gioco, la Settimana della Famiglia ha affrontato in modo diversificato tutte le problematiche che riguardano il nucleo familiare, dagli anziani ai disabili, dal fenomeno del bullismo ai nuovi migranti, oltre a temi rilevanti come le politiche di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e la costituzione della Consulta Comunale per la Famiglia, alla presenza del senatore Carlo Giovanardi.

“La Settimana della Famiglia – afferma il sindaco Guido Castelli – non vuole essere un semplice evento, ma un momento di sintesi pubblica rispetto alle scelte che l’Amministrazione compie fin dal suo insediamento per costruire una città a misura di famiglia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 78 volte, 1 oggi)