ASCOLI PICENO – I Carabinieri lo hanno rintracciato a Civitanova Marche e in questo momento (venerdì mattina) l stanno ascoltando. Si tratta del presunto supertestimone delle ultime ore di Carmela “Melania” Rea. Giovedì si è fatto vivo con una telefonata alla redazione ascolana del Corriere Adriatico.

Si tratterebbe di un ciclista, definito “uomo anziano”, che ha riferito al giornale (dando i propri dati anagrafici) di aver visto una scena molto particolare, intorno alle le 14.30 del 18 aprile, giorno della scomparsa della casalinga campana dal Pianoro del Colle San Marco.

L’uomo, secondo l’Ansa, starebbe confermando il suo racconto agli investigatori che ne vagliano l’attendibilità.
Aveva detto di aver visto Melania Rea litigare con il marito Salvatore Parolisi a Colle San Marco, e poi avviarsi lungo un vialetto e salire su un’auto con due donne e un uomo dai capelli brizzolati.
La testimonianza, qualora confermata, darebbe una preziosa indicazione agli investigatori. Prima fra tutte, il fatto che Melania sia scomparsa proprio da San Marco. Fatto, questo, che le indagini ancora non sarebbero riuscite ad accertare compiutamente.
Perchè parla solo ora, a più di un mese dai fatti? E’ credibile il suo racconto? E’ un supertestimone o un mitomane? Domande alle quali la Procura di Ascoli e i Carabinieri cercheranno di rispondere, per chiarire un nuovo elemento potenzialmente importante di questo giallo terribile.

(Letto 805 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 805 volte, 1 oggi)