ASCOLI PICENO – Anche il vescovo di Ascoli Piceno, Silvano Montevecchi, dice la sua in merito allo scandalo scommesse che sta turbando in queste ore il mondo del calcio italiano: “Non voglio giudicare nessuno – afferma in una dichiarazione riportata dal Corrieredellosport.it – compete agli organi competenti farlo. Ciò che voglio sottolineare è che c’è la possibilità di scelta e di redenzione per queste persone a cui dico di tornare indietro”.

Montevecchi, ospite alla presentazione del convegno “Da grande farò il calciatore, attese e speranza tra sogno e realtà”, in programma il prossimo 6 giugno a Castel di Lama, ha poi concluso con un ammonimento: “Non ci si può giocare la dignità e la vita per quattro soldi. Si fa sempre in tempo a lasciare la strada sbagliata e a ritrovare sé stessi”.

(Letto 192 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte, 1 oggi)