ASCOLI PICENO – Dopo la presentazione dello scorso dicembre del progetto “Fabriano ed Ascoli: insieme per crescere in Europa” inizia ufficialmente, con la presentazione dal programma dei quattro incontri previsti in questo mese nel nostro territorio, la rincorsa ai finanziamenti europei per dare un taglio netto alla crisi.

Infatti i Comuni di Ascoli e Fabriano, come sottolineato da Ferdinando Blefari della società Camera Work, hanno iniziato un partenariato con il supporto dell’autorità di Gestione Fesr Marche per la realizzazione del progetto di informazione e comunicazione sulle politiche  dell’Unione Europea rivolto alle pubbliche amministrazioni, alle Pmi, alle associazioni di categoria, agli istituti di ricerca tra i quali anche TecnoMarche e Asteria con lo scopo di animare tutti i territori e metterli in rete.

“Ascoli e Fabriano – sottolinea inoltre il direttore generale dell’Arengo Antonino Minicuci – sono accumunate dalla grande ondata di disoccupazione dovuta alla crisi che ha generato la necessità di sperimentare questo progetto con l’ausilio di specialisti per ottenere fondi”.

Il ricco programma di appuntamenti sparsi sul territorio provinciale esordirà nella giornata di giovedì 9 giugno a San Benedetto dove verranno trattati i temi della crisi e degli ammortizzatori sociali, ai quali farà seguito la presentazione degli interventi regionali a sostegno delle pmi e dell’iniziativa Marche Flexi. Ci si sposterà poi il 20 giugno a Castel di Lama per la presentazione del prestito d’onore regionale a favore di disoccupati ed inoccupati per la realizzazione di nuove imprese. Si farà poi tappa a Comunanza dove il 21 giugno si discuterà sull’accesso ai fondi a favore delle piccole e medie imprese. Infine la serie di interventi si concluderà con l’appuntamento del 27 giugno ad Ascoli dove verranno presentati i  nuovi strumenti di ingegneria finanziaria e Green Economy.

“Questi appuntamenti – precisa l’assessore comunale Massimiliano Di Micco – sono da intendere  come momenti di comunicazione e informazione su opportunità non sempre conosciute, utili per i cittadini e le imprese. Saranno inoltre presenti dirigenti regionali e tecnici in grado di fornire tutte le spiegazioni e le risposte necessarie.”

Grande soddisfazione è stata inoltre espressa dalla Confcommercio per la risposta positiva della Provincia al prestito d’onore per il quale rimangono aperte le domande d’ammissione sperando in un possibile rifinanziamento.

(Letto 418 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)