ASCOLI PICENO – Luce ed oscurità nella mostra fotografica intitolata Dall’ombra…, di Katia Albini, esposta dal 10 al 20 giugno all Centro Commerciale “Al Battente” insieme ai lavori selezionati per il sesto concorso fotografico organizzato dalla parrocchia dei Ss. Simone e Giuda di Monticelli.

Tra le foto presentate, già in mostra dal 28 maggio al 5 giugno presso la Sala della Comunità della parrocchia di Monticelli, spicca quella di Giuseppe De Berardinis, al primo posto per il tema “Acqua, un bene comune”, che descrive l’acqua mentre scorre tra le mani di un uomo.

Vincitrice della sezione tema libero e del primo premio assoluto dell’edizione 2010 del medesimo concorso con il ritratto Annunciazione, raffigurante una ragazza con un giglio in mano (pellicola in bianco e nero), nonché dell’edizione 2009 per il tema libero e per il tema obbligato con Bianco e Nero, Katia Albini si diploma nel 2002 presso l’istituto d’arte O.Licini, indirizzo fotografia artistica; collabora con il fotografo Sandro Riga nel 2001 e successivamente con l’artista Ettore Tavoletti; nell’agosto 2010 vince il concorso Il corpo delle donne dell’Associazione Nazionale Femminile D52, a San Benedetto del Tronto, con Colpevole, che ritrae una ragazza distesa sul letto davanti allo specchio.

Caratteristica delle sue opere, fra cui Musa, Medusa, Amour, Regina delle Nevi, Colpevole, Pierrot, ispirate per la maggior parte ad una sinuosa ascolana dai capelli lunghi, è indiscutibilmente la luce: “Do molta importanza alla luce piuttosto che a cogliere l’attimo. Partendo da questa, le mie immagini vengono fuori dal buio descrivendo i moti dell’animo umano, in tutte le loro sfumature, attraverso il contrasto luce-ombra”, precisa la fotografa.

(Letto 588 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 588 volte, 1 oggi)