ASCOLI PICENO – Il Gip del Tribunale di Ascoli Calvaresi ha concesso gli arresti domiciliari al ristoratore ascolano di quarant’anni che mercoledì mattina ha prelevato il proprio figlio mentre era all’asilo, nonostante  un provvedimento del Tribunale gli proibisse di avvicinarsi al piccolo.

L’uomo si sta separando dalla moglie. Una separazione quanto mai traumatica a quanto pare. Ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è il provvedimento che l’uomo si è visto recapitare mercoledì mattina dal Tribunale dei Minori di Ancona con il quale gli veniva sospesa anche la potestà genitoriale. A quel punto il padre si è recato all’asilo e minacciando le maestre si è portato a casa il figlio. E a casa sono poi giunti i Carabinieri che lo hanno arrestato con le accuse di stalking e di sottrazione consensuale di minore e lo hanno portato presso il Carcere di Marino del Tronto.  Stamattina durante l’udienza di convalida il Gip ha concesso al quarantenne, difeso dai legali Simone Fioravanti e Nazario Agostini, i domiciliari con la possibilità di recarsi a lavoro in alcune fasce orarie.

(Letto 161 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 161 volte, 1 oggi)