ASCOLI PICENO – E’ la terza provincia delle Marche per affluenza dopo Ancona e Pesaro: con 59,9% la Provincia di Ascoli ha partecipato in maniera massiccia ai quattro referendum proposti agli elettori. Il “Sì” ha superato in tutti i quesiti il 95%.

Questo il dato sulla due giorni referendaria attraverso la quale i cittadini piceni hanno espresso la propria opinione in merito alle leggi su legittimo impedimento, privatizzazione dei servizi idrici e nucleare, con una media di partecipazione superiore a quella nazionale, che si è attestata al 57%.

(Letto 122 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 122 volte, 1 oggi)