ASCOLI PICENO – L’Anas ha bocciato la proposta avanzata dalla Provincia di installare nuovi autovelox su alcune strade del territorio. Ieri mattina in prefettura si è svolto un incontro con il quale  Palazzo San Filippo chiedeva all’ente gestore l’autorizzazione a posizionare i controllori di velocità nelle strade extraurbane. A quanto pare l’Anas avrebbe negato il permesso considerando le strade indicate ad essere dotate dei sistemi di controllo già troppo piene di autovelox. Ora la Provincia dovrà rivedere il proprio progetto e limitare l’installazione nelle strade direttamente gestite.

Le somme derivanti dalle sanzioni che si sarebbero avute con gli apparecchi, ad aprile vennero inserite nella manovra di Bilancio della Provincia. “Come opposizione abbiamo sempre criticato la scelta di inserire in Bilancio voci non certe. – ha commentato il consigliere del Pd Emidio Mandozzi – Ora in questo modo si crea un buco nel Bilancio di tre milioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.363 volte, 1 oggi)