SPINETOLI (AP) –  Grande attesa per la sedicesima edizione della ‘baby cup 2011’ che si svolgerà il 18 ed il 19 giugno 2011  dalle 9:00 alle 19:00 nella splendida cornice de ‘l’Oasi La Valle’ di Pagliare del Tronto. La manifestazione  sportiva, atta a sensibilizzare i bambini ai veri principi dello sport , arricchirà un fine settimana estivo all’insegna del divertimento e della passione per il calcio.

“Una delle manifestazioni più importanti di tutta la provincia” – dichiara  il Sindaco di Spinetoli Angelo Canala che insieme al Presidente del Pagliare Calcio Ezio Cancilleri,  il responsabile settore giovanile del Pagliare Calcio Fabio Germini, il Consigliere allo sport Giuseppe Proietti ed il Consigliere alle Politiche giovanili Gianluca Straccia, giovedì ufficializzano l’evento nella sala stampa della delegazione comunale di Pagliare del Tronto. “Il baby cup rappresenta una risorsa del nostro territorio – continua il primo cittadino – un evento sportivo e non solo poichè, come negli altri anni, è stato sempre orientato a coniugare i veri valori sportivi con quelli sociali. Qualche anno fa, infatti, abbiamo avuto un riconoscimento dalla Presidenza della Repubblica nell’ambito di un concorso di disegno che aveva come tema la bandiera Nazionale, in occasione della ricorrenza del 2 giugno festa della Repubblica. Quest’anno il simbolo dell’evento sarà la pace”.

“Un ringraziamento al Comune di Spinetoli” – aggiunge il Presidente Ezio Cancilleri – “per aver creduto in questo progetto, così come ringrazio per la fattiva collaborazione la Provincia, la Prefettura di Ascoli Piceno, nonchè la Virtus Pagliare anch’essa parte integrante dell’iniziativa. Si prevede un’affluenza di circa 2500 persone e per questo saranno allestiti stand gastronomici presso il campo ‘Oasi’, inoltre molte saranno le squadre che arriveranno non solo dalle Marche ma anche dalla Puglia, dal Lazio, dall’Abruzzo e dall’Umbria con il coinvolgimento di 25 società e con 80 squadre che a loro volta raccoglieranno l’adesione di più di mille allievi. Purtroppo quest’anno non ci saranno società straniere ma rispetto agli anni passati saranno tutti giovanissimi (classe ’98-2003). Sabato mattina alle 9:00 cominceranno gli esordienti divisi  in due categorie: nella prima parteciperanno i ragazzi classe ’98-99, nella seconda toccherà ai ragazzi della classe ’99. Domenica   si esibiranno i ‘pulcini’ e ‘piccoli amici’ (classe 2000-2003) – conclude Cancilleri –  e considerata la loro giovane età prenderanno parte solo a dei giochi tecnici”.

” Nessun problema in caso di condizioni meteo avverse” – rassicura il responsabile tecnico Fabio Germini – “in quel caso sono già stati allertati i palazzetti dei Comuni di Castorano, Monsampolo, Monteprandone, oltre che quello di Spinetoli; dunque un caloroso ringraziamento ai comuni coinvolti per la preziosa collaborazione qualora ce ne fosse bisogno. Non ci saranno risultati da tenere in considerazione perchè questo è un evento predisposto all’insegna del divertimento e totalmente dedicato ai bambini. Questo è Il messaggio che vogliamo lanciare a tutti”.

“Una manifestazione riconosciuta dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio” – aggiunge il Consigliere allo sport Giuseppe Proietti – “quindi l’impegno di noi tutti è stato ampiamente riconosciuto anche sotto questo aspetto. Inoltre è importante sottolineare che le due società Virtus Pagliare e Pagliare Calcio si sono unite creando addirittura un settore giovanile unico. Due società che non dividono ma uniscono i giovani di Pagliare del Tronto in una passione comune, come quella del calcio. E sarà proprio Fabio Germini il responsabile della nuova società che si chiamerà Real Pagliare, operativa dal primo luglio in poi”.

Il Consigliere alle Politiche giovanili Gianluca Straccia conclude:“desidero ringraziare il Presidente Cancilleri ed il responsabile tecnico Germini per l’impegno profuso in questa iniziativa che per il suo valore sociale e le sue dimensioni  ci permette di aprire un ciclo di attività di politiche giovanili importanti per il nostro territorio. In accordo con il consigliere Proietti abbiamo voluto enfatizzare il vero spirito morale di questa iniziativa, inserendo sull’opuscolo del programma dei 2 giorni di festa la ‘carta dei diritti dei bambini e dei doveri degli adulti’ che spiega chiaramente l’obiettivo reale che vogliamo raggiungere, e che va decisamente oltre un’arida competizione fine a se stessa.  Saranno, dunque,  due giorni di festa dedicati ai bambini, questo è quello che conta”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.480 volte, 1 oggi)