ASCOLI PICENO – In occasione dei campionati europei di ciclismo, in programma per metà luglio ad Offida, la strada provinciale Mezzina non potrà essere riaperta al traffico. La ditta appaltatrice “Eurobuilding” sta infatti lavorando in questi giorni a pieno ritmo ed entro fine mese sarà completata la stabilizzazione dei rilevati. Pertanto, interrompere i lavori comporterebbe per l’impresa spostarsi su un altro cantiere per evitare di rimanere inoperosa, determinando un forte rallentamento nei tempi di realizzazione dell’opera. Tempi che la Provincia sta invece cercando di accelerare, per minimizzare i disagi e le attese ed ultimare il tratto interessato dell’infrastruttura nei tempi stabiliti. Non solo, dato l’imminente periodo di ferie, la riapertura della strada significherebbe rinviare i lavori a periodi meno favorevoli dal punto di vista meteorologico, con ulteriori problematiche e ritardi. Inoltre, la viabilità alternativa con in primis la strada Collecchio è più che sufficiente ad assicurare la piena percorrenza ed il regolare svolgimento delle manifestazioni collegate alla gara.

“Qualora si presentasse la necessità del passaggio di mezzi eccezionali – hanno spiegato il presidente della Provincia Piero Celani e l’assessore alla Viabilità Pasquale Allevi – la Provincia consentirà il passaggio di tali mezzi sulla Mezzina in accordo con le indicazioni del comitato organizzatore dell’evento sportivo compatibilmente con le esigenze tecniche-esecutive dei lavori. Il Servizio viabilità dell’Ente – hanno assicurato i due amministratori – è disponibile ad esaminare e, se possibile, soddisfare le eventuali richieste che potrebbero essere avanzate per il migliore svolgimento della manifestazione”.

La chiusura al transito della strada provinciale Mezzina, dunque, è prorogata fino al 9 settembre. Pertanto, il traffico continuerà ad essere deviato sulle seguenti strade: S.P. n° 176 Collecchio, S.P. n° 15 Castel di Lama, S.P. n° 211 Tose, S.C. S.Francesco e S.C. Palazzi.

(Letto 233 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 233 volte, 1 oggi)