ASCOLI PICENO –Non poteva mancare anche quest’anno la tanto attesa Notte di Plenilunio al museo che aprirà le danze giovedì 14 luglio a partire dalle ore 19 con il Forte Malatesta, la Pinacoteca Civica, il Museo dell’Arte Ceramica e la Galleria d’Arte Contemporanea che brilleranno in tutto il loro splendore per tutta la notte. Ormai giunta alla sua quinta edizione, la notte di plenilunio rappresenta un vero e proprio appuntamento annuale come spiegano gli organizzatori Fabio Bracchi di Integra, Simona Chiovini di Piceno con Noi e Maria Agnese Pupi di Pulchra soddisfatti del crescente successo.

Novità di quest’anno sarà l’introduzione del Forte Malatesta che con la sua forte impronta medievale aprirà le porte a tutti i visitatori che potranno addentrarsi all’interno della struttura dove attori professionisti faranno rivivere i personaggi che hanno vissuto nel Forte, da Galeotto Malatesta fino ad arrivare Vescovo Binni. La visita guidata all’interno della fortezza sarà inoltre arricchita da esposizioni di armi, ricostruzioni di combattimenti medioevali e sputa fuoco accompagnati da alcuni figuranti del sestiere di Porta Maggiore. In questo viaggio fra storia ed arte, ci si sposterà infine sul Ponte di Cecco che per l’occasione sarà animato dai personaggi che ne hanno fatto la storia.

Nella Pinacoteca Civica che rimarrà aperta nonostante la ristrutturazione in atto, saranno organizzati percorsi guidati tra le opere più suggestive con intervalli musicali a cura degli allievi dell’Istituto Musicale Spontini.

Non poteva di certo mancare la Galleria D’Arte Contemporanea dove andrà in scena una ricostruzione dell’ Unità d’Italia attraverso un viaggio guidato fra paesaggi, versi, suoni e suggestioni il tutto condito dall’intrattenimento musicale dei maestri dell’Istituto Musicale Spontini che racconteranno l’Unità d’Italia in musica con un viaggio canoro che spazierà da Verdi a Battisti per terminare poi la serata con un succoso tripudio di dolci tricolori.

In questa notte di plenilunio anche i bambini avranno il loro spazio, infatti  il Museo dell’Arte Ceramica è pronto ad accoglierli con l’allestimento di un chiostro a loro dedicato con fiabe ispirate alla luna e laboratori di manipolazione e decoro dell’argilla bianca per finire con dolci frammenti di luna da gustare.

In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia anche la Amalassunta presente nella locandina dell’evento diventa patriottica con l’aggiunta di un fascio tricolore.

Il costo del biglietto è di 12 euro include gli ingressi e gli eventi in tutte le strutture escluso l’aperitivo al Forte Malatesta (supplemento di 5 euro) e lo spazio bimbi al Museo della ceramica (8 euro).

Per maggiori informazioni 0736 298213 o www.ascolimusei.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 227 volte, 1 oggi)