OFFIDA –  Dopo “La Settimana del Merletto” il calendario degli eventi offerto da Offida continua con un’ altra manifestazione di grande interesse,  da veri gourmet, che coinvolgerà alcuni dei borghi più belli del panorama enogastronomico nazionale. “CiBorghi d’Italia”, dal 14 al 17 luglio 2011 (inaugurazione il 14 luglio alle 19:30) –  con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Regione Marche –  arricchirà gli splendidi scenari di Piazza del Popolo ad Offida con l’avvicendamento di cuochi d’eccezione, prescelti dai singoli Comuni ciascuno rappresentante della propria Regione di provenienza, che prepareranno in tempo reale piatti tipici che il pubblico potrà degustare.

Ogni giorno una serie di piatti diversi  preparati con passione dai singoli chef. La città di Offida, padrone di casa dell’evento, proporrà il Fritto misto all’ascolana, il Coniglio in porchetta, il chichi ripieno – una focaccia ripiena con tonno, alici e capperi dalle antichissime origini –  e il Pollo ‘cip ‘nciap ovvero all’arrabbiata. In rappresentanza della cucina marchigiana, dalla provincia di Ascoli, seguirà Grottammare con i Boccolottoni al sugo di castrato e con i tipici arrosticini di pesce e Montefiore dell’Aso con la fresca macedonia di frutta della Valdaso alla pimpinella.  Per la provincia di Macerata ci saranno i piatti tipici di Sarnano con il Cervo alla Sarnanese e Visso con la Trota salmonata in carta fata. Moresco, in provincia di Fermo, preparerà un ottimo Ciaiuscolo.

Dalle Marche alla Sicilia ed alla Calabria con i loro sapori semplici ma allo stesso tempo decisi ed inconfondibili. In rappresentanza della Sicilia lo storico Comune di Castelmola preparerà  la Caponata e gli “Involtini mafiosi”, dalla Calabria arriveranno i tipici Zafarani cruski, i Peperoni Rossi di Altomonte essiccati e fritti e la Zuppa di funghi porcini. Per la Puglia ci sarà il Comune di Locorotondo, provincia di Bari, con i suoi Gnumeredde Suffuchete, antico piatto a base di trippa di agnello legata ad involtino e cotta nel brodo. L’Abruzzo sarà presente con il Comune di Abbateggio che preparerà la tipica Zuppa di Farro e miglio e Civitella del Tronto con le Ceppe al sugo di melanzane e Spezzatino di pollo alla Franceschiello.

I sapori della Basilicata saranno rappresentati dal Comune di Guardia Perticara che offrirà i Ferricelli al ragù e la cosiddetta A’Pastorale, preparazione conviviale a base di carne di pecora. Mentre la Campania proporrà il Muscolo di manzo podolico stracotto al Taurasi ed il filone di maiale con castagne dei Monti Picentini, entrambe specialità proposte dal Comune di Nusco in provincia di Avellino. La proposta gastronomica continuerà con il Comune di Acquapendente nel Lazio che offrirà le sue ineguagliabili Pappardelle al cinghiale, il Comune di Arquà Petrarca, in Provincia di Padova, preparerà la tipica Insalata di gallina alla padovana in collaborazione con il Wigwam Circuit. Infine Borgo Tellaro dalla Liguria porterà ad Offida il sapore del mare con il Polpo alla tellarese e, dal Trentino, il Comune di Rango delizierà i palati con i tipici Canederli, lo Strudel ed altri piatti della tradizione locale.

L’evento enogastronomico sarà caratterizzato, per l’intera durata della manifestazione, da “Il Mercato di “CiBorghi” che si svolgerà in Piazza XX Settembre, all’interno del quale i visitatori potranno acquistare i prodotti degli artigiani del gusto dei Borghi più belli d’Italia.

Questo il programma presentato ufficialmente lunedì nella Sala Consiliare del Comune di Offida.

“Ottima l’intuizione del Sindaco di Offida – dichiara Stefano Greco Direttore Artistico CiBorghi d’Italia – di creare un evento che stabilisce il connubio tra le bellezze paesaggistico-architettoniche ed il patrimonio enogastronomico, un giacimento al pari dei Beni Culturali” . “Una iniziativa collaterale d’Eccellenza – continua il Sindaco Valerio Lucciarini – che abbiamo pensato e disegnato intorno agli Europei di Ciclismo 2011 che ci permette, tra le altre cose, di promuovere il territorio in maniera straordinaria. L’iniziativa è nata con un coinvolgimento Nazionale attraverso il Club dei Borghi più Belli d’Italia, di cui Offida fa parte,  che rappresenta una carta di qualità importante per il nostro territorio”.

“Noi siamo la sede dell’Enoteca Regionale delle Marche – continua il Primo Cittadino –  l’altra è a Jesi, inoltre i vitigni autoctoni Pecorino e Passerina, in forte ascesa nei gusti del grande pubblico, sono i prodotti più significativi di questa terra. In conclusione desidero ringraziare il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ed al forte sostegno dell’Onorevole Luciano Agostini Membro della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati. Ringrazio ESTRA ENERGIE che sponsorizza in parte l’evento, la Regione Marche per il sostegno avuto, in particolare l’Assessore all’Agricoltura Paolo Petrini. Voglio ringraziare l’OIKOS impresa leader nei servizi turistici, Stefano Greco Direttore Artistico CiBorghi d’Italia che rappresenta una preziosa risorsa in grado di enfatizzare le bellezze del territorio mettendole in stretta relazione con l’enogastronomia, il Consorzio Turistico Riviera delle Palme con il suo Vice Presidente Giulio Brandimarti,  ed il Consorzio vini PICENOS. Un ringraziamento speciale va all’Assessore al Turismo del Comune di Offida Piero Antimiani  per il grande impegno profuso in questa iniziativa come nelle altre”.

“Desidero sottolineare – aggiunge l’Onorevole Luciano Agostini – come nel nostro territorio siamo riusciti, attraverso una forte selezione, a fornire peculiarità indispensabili atte a dare una funzione Nazionale ed Internazionale agli eventi che ci sono stati e che verranno. E sulla scia di questa impostazione il Comune di Offida si è fatto interprete di una iniziativa molto importante qual’è CiBorghi d’Italia; coniugando gli aspetti squisitamente architettonici, culturali ed artistico-artigianali con quelli enogastronomici.”

“Un impegno importante e stimolante – continua L’Assessore Piero Antimiani –  per questo tipo di iniziative, dietro il quale c’è la regia del Sindaco Lucciarini che sul turismo punta molto proprio perchè è consapevole delle potenzialità del nostro territorio”. Inoltre ci tengo a sottolineare quanto l’appartenenza al Club dei Borghi più Belli d’Italia sia un grande onore che va coltivato con impegno e che non rappresenta solo una semplice iscrizione ad una carta di qualità”.  “Noi del Consorzio Turistico Riviera delle Palme – aggiunge Giulio Brandimarti Vice Presidente dell’omonimo Consorzio – abbiamo sposato volentieri questa iniziativa e ci stiamo prodigando per la ricezione delle tante richieste di pernotto che arrivano. Offida questa settimana sarà il centro d’Europa  grazie agli Europei di ciclismo ed allo stesso tempo rappresenterà il magnete che attirerà l’Eccellenza gastronomica dell’intero territorio Nazionale”.

“L’importanza di aver fatto squadra – aggiunge Mario Sergiacomi Presidente della Coop OIKOS – per la realizzazione di CiBorghi alla sua prima edizione. Siamo arrivati oggi, a distanza di tre giorni dall’inizio della manifestazione, consapevoli di esserci impegnati tutti affinchè partecipassero delegazioni da molte Regioni d’Italia; in questo senso un esempio lampante è proprio il sud che è intervenuto nella sua totalità territoriale. Ai visitatori che verranno ad Offida in questi giorni dedicati all’enogastronomia Nazionale sarà predisposta l’apertura delle strutture Museali anche oltre la mezzanotte”.

Un biglietto unico di 15 euro – precisa e conclude Stefano Greco – darà  diritto a 10 tickets più uno per il vino, con i quali acquistare le prelibatezze preparate al momento dagli chef  provenienti, per la maggior parte, da ristoranti delle Regioni di appartenenza”. Per questo CiBorghi d’Italia è molto di più che una sagra”.

(Letto 1.611 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.611 volte, 1 oggi)