OFFIDA – Non poteva esserci luogo migliore per la Cerimonia inaugurale dei Campionati Europei di Ciclismo Juniores e under 23. Il 13 luglio dalle 19:00 in poi Piazza del Popolo, Largo della Musica si trasformano in un vero e proprio palcoscenico posto non solo in centro città ma soprattutto al centro d’Europa e del mondo, allestito come il più prestigioso dei teatri internazionali. Chi di dovere è riuscito ancora una volta a conferire al suo territorio il lustro e la fierezza che gli si addice, rendendo onore ai cittadini di un luogo che per questa settimana può essere definito “la Città del Sogno”. Non è certo facile mettere in stretta correlazione arte, storia, cultura artistico-artigianale e lo sport internazionale. Ma questo è stato fatto in questi giorni ad Offida e ne va dato merito agli organizzatori, al Comune, alla Società Ciclistica Amatoriale presieduta da Gianni Spaccasassi.

Gli atleti delle 33 Nazioni che partecipano alla competizione di questi giorni, da dietro le quinte cominciano a calcare la scena e si mostrano al pubblico tesi ma concentrati e dal loro volto i presenti scorgono commozione, ambizione, volontà e passione. Nulla è lasciato al caso, la luna alta nel cielo illumina l’evento ed il pubblico attento e rapito, non solo dalla passione sportiva, si lascia trasportare sulla scia di un susseguirsi di esibizioni, seguenti alla presentazione degli atleti, che creano sensazioni ed atmosfere uniche anche se diverse tra loro: l’adrenalina con gli acrobati bickers, la suggestione con gli artisti sbandieratori di Porta Maggiore della Quintana di Ascoli e lo spettacolo curato dalla Compagnia “Luci sulla Danza”.

L’ammirazione con il Corpo Bandistico 235° Reggimento “Piceno” con l’Orchestra della città di Offida, l’adorazione con l’ingresso del mitico Gianni Rivera che presta giuramento esortando gli atleti di qualunque sport ad una condotta esemplare, e che rinneghi qualunque forma di artificio innaturale per essere più performanti degli avversari. Il sorriso, scatenato per un attimo da Roland Hofer, Segretario Generale UEC, che prima dei ringraziamenti ufficiali si presta a pochi istanti di gaudente spensieratezza scherzando sugli effetti dell’ottima passerina gustata un attimo prima durante l’aperitivo conviviale. Il tempo vola. Il Primo Cittadino Valerio Lucciarini accende il braciere che segna l’inizio della competizione. Il sipario si abbassa, ma il sogno comincia.

(Letto 269 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 269 volte, 1 oggi)