OFFIDA – La giornata conclusiva di Offida2011 si apre con la grande gioia per l’affermazione azzurra nella gara su Strada junior. Rossella Ratto stacca tutti e si laurea campione d’Europa fra due ali di folla.

Nel pomeriggio gli occhi del pubblico entusiasta sono tutti per la gara su Strada under 23. L’azzurro Mattia Cattaneo fa sperare i tanti tifosi con il tricolore in mano, arrivando nel gruppo di testa ma cedendo in volata al tedesco Julian Kern, ai due bielorussi Siarhei Novikau e Kanstantin Klimiankou e all’ucraino Topchankyuk.

Il ciclismo sa ancora regalare tante emozioni, le emozioni scritte nel Dna di un popolo come quello italiano che ce l’ha nel sangue. Tifo, passione, occhi puntati sul maxischermo che riprende le evoluzioni degli atleti lungo il percorso da Offida e Acquaviva, fra bellissime colline disegnate dalla maestria dei contadini, campi di girasole, vigne e ulivi. Davvero una splendida cartolina per l’Europa.

Tantissima gente anche lungo il percorso, a incoraggiare gli atleti nel loro sforzo in una calda e soleggiatissima domenica di luglio. E al centro di Offida, nella zona di arrivo e partenza, c’è stata per tutta la giornata una folla festante e variopinta con uomini e donne di ogni età e tanti bambini con il tricolore in mano. Tutti quanti a tifare Italia, ma con un incoraggiamento festoso e sentito diretto a tutti quanti i corridori per sostenerli nello sforzo, come nella migliore e più romantica tradizione del Ciclismo.

Offida2011 va negli annali, dunque, e il piccolo Comune piceno si ritaglia anche quest’anno un posto di tutto rispetto nel mondo del Ciclismo Europeo, lasciando il ricordo di una edizione organizzata impeccabilmente dalla Società Ciclistica Amatori Offida con la collaborazione del Comune e degli enti locali. Una piccola città, Offida, che negli annali degli Europei di Ciclismo giovanile si ritaglia un posto fra metropoli come Ankara, organizzatrice della precedente edizione, e Oslo oppure Bruxelles, le città che si stanno contendendo l’organizzazione della prossima edizione. Giù il cappello, dunque, all’entusiasmo, alla passione e all’ospitalità dimostrate da Offida, che per quattro giorni è stata un intenso villaggio dello sport, con giovani da tutta Europa e un clima davvero unico.

Sul podio per la premiazione finale, il presidente dell’Unione Europea Ciclismo Wojciech Walkiewicz ha fatto i complimenti suoi e del segretario generale Roland Hofer a tutta la macchina organizzativa diretta dal presidente della Sca Offida, Gianni Spaccasassi, il quale ha ringraziato di cuore tutti i suoi collaboratori e volontari che si sono adoperati per le esigenze logistiche delle squadre e per la sicurezza del percorso di gara. Il sindaco Valerio Lucciarini ha ringraziato i propri cittadini per l’ospitalità e il senso di accoglienza dimostrati, dichiarandosi orgoglioso del ruolo che ricopre.

Davvero una bella esperienza per Offida e per tutto il Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 384 volte, 1 oggi)