ASCOLI PICENO – Folignano ancora al centro di vicende a dir poco inquietanti. Dopo l’omicidio di Melania Rea, la mamma di Somma Vesuviana uccisa da oltre trenta coltellate e che viveva nel piccolo centro alle porte di Ascoli assieme al marito Salvatore Parolisi, indagato per omicidio volontario, un’altra vicenda rischia di assumere contorni preoccupanti. Un bimbo di due mesi risulta sparito.

Sulla vicenda stanno cercando di far luce i Carabinieri di Ascoli.

I militari hanno perquisito l’abitazione dei genitori del piccolo, ma senza esito. Analogo risultato in casa dei parenti a Nereto e a Giulianova (Teramo). La coppia ha avuto già avuto due bambini, che però sono stati ora affidati dal Tribunale dei minorenni ad altre famiglie perchè i due non sarebbero stati ritenuti in grado di provvedere al loro mantenimento. I due bambini sarebbero attualmente anche in una situazione di infermità fisica a causa di alcune cadute ritenute accidentali. Gli accertamenti portati avanti per eventuali maltrattamenti subiti dai due bimbi non hanno permesso di riscontrare responsabilità oggettive da parte dei genitori.

Poi una nuova gravidanza e un nuovo bimbo, nato a maggio.

L’allarme sarebbe scattato dopo la segnalazione di alcuni vicini che avrebbero affermato di aver sentito fin dal giorno della nascita i gemiti del bambino, poi da un giorno all’altro più nulla per diverso tempo. In seguito ad accertamenti i  genitori avrebbero affermato di averlo nascosto per paura che venisse loro tolto anche lui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.516 volte, 1 oggi)