SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Borghi storici, colline, chiese antiche, bellezze artistiche. E poi degustazioni enogastronomiche e pranzi per assaporare le bontà delle cucina picena.
Non solo mare per i nostri turisti, dunque. Torna l’iniziativa sostenuta dalla Provincia di Ascoli “Vivendo il Piceno in percorsi, sorsi e morsi”, presentata lunedì presso l’ufficio Iat a San Benedetto dall’assessore provinciale al Turismo Bruno Gabrielli assieme al funzionario dell’ente Roberto Giovannozzi.

Si tratta di gite turistiche a prezzi popolari a bordo di comodi autobus che tutti i giovedì e i venerdì del mese di agosto permetteranno ai turisti di passare una giornata intera visitando i magnifici borghi dell’entroterra piceno, visitandone tre al giorno con il pranzo compreso e l’ospitalità a cura delle Pro Loco interessate.
Ogni adulto pagherà una tariffa di venti euro, per i bambini invece la tariffa sarà di 10 euro.
La quota comprende viaggio, visita guidata, assaggio e pranzo.
Da quest’anno, grazie alla collaborazione con l’Assoalbergatori di San Benedetto, i possessori della Blu Card avranno la gita gratuita per i propri bimbi. La Blu Card, infatti, è un programma di intrattenimento ludico e sportivo pensato dagli albergatori appositamente per il turismo familiare e per i turisti giovanissimi. Una Card che dà diritto a escursioni, lezioni di sport e pittura e gite nell’Oasi naturalistica La Valle di Spinetoli.
Lo scopo di “Vivendo il Piceno in percorsi sorsi e morsi” è quello di far scoprire le bellezze del territorio e stimolare così la loro scoperta, magari anche in periodi dell’anno non tradizionalmente votati al turismo balneare.
L’assessorato al Turismo provinciale diretto da Bruno Gabrielli investe ventimila euro Iva compresa in questo progetto di promozione turistica effettuato in collaborazione con le Pro Loco dei vari paesi. Il rappresentante di questo mondo associativo Marco Collina loda l’iniziativa come qualcosa che “permette al turismo nel Piceno di vivere anche aldilà del mare”.
Secondo il presidente dell’Assoalbergatori Gaetano Sorge, “l’iniziativa va nella direzione giusta di innalzare l’offerta turistica. L’ospite che negli alberghi trova informazioni su tutta una serie di queste iniziative capta segnali di attenzione dal territorio verso di lui, la confronta con altre località e apprezza lo sforzo di mettere in rete le risorse per convogliare l’interesse verso zone meno conosciute e valorizzate ma che meritano grande attenzione”.

L’autobus che accompagnerà i turisti in gita sarà seguito da un’auto dell’organizzazione, che avrà il compito di prestare assistenza a chi ne dovesse avere bisogno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.533 volte, 1 oggi)