PIANE DI MORRO – Si aggiunge un’altra voce al macabro “giallo” che riguarda il piccolo Jason, bambino disperso e che vede i due genitori, Katia Regginella di 24 anni e Denny Pruscino di 30 (entrambi in carcere), dare versioni discordanti.

Il nonno paterno del bambino, Daniele Pruscino, in un programma televisivo Rai, ha ribadito la tesi del figlio, affermando che il bambino è vivo “al 99% e lo dovete cercare in Svizzera”.

Una flebile traccia per sperare che il bimbo sia ancora in salvo, dopo che nella giornata di ieri alcune perquisizioni dei Ris dei Carabinieri hanno rintracciato degli indizi che però non potranno fornire ulteriori informazioni prima di 15 giorni.

Secondo la madre Jason è morto a causa di una caduta accidentale e sarebbe stato seppellito dalle parti di Castel Trosino (ma le ricerche effettuate su sua indicazione non hanno dato riscontri) mentre il padre afferma che Jason è vivo e si trova in Svizzera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 798 volte, 1 oggi)