ASCOLI PICENO – Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell’esercito accusato dell’omicidio della moglie Melania Rea, ha lasciato questa mattina il carcere di Ascoli per essere trasferito in quello di Teramo. Era previsto, dopo il passaggio dell’inchiesta alla procura abruzzese per competenza territoriale. I pm teramani, che da un punto di vista procedurale ripartono da zero, hanno già depositato la richiesta di arresto bis al gip, che dovrebbe decidere a breve.

L’accusa, per Parolisi, è di omicidio pluriaggravato dal grado di parentela e dalla crudeltà e vilipendio di cadavere, in eventuale concorso. (ANSA)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 297 volte, 1 oggi)