ASCOLI PICENO – Un’ulteriore versione, decisamente la più inquietante: il piccolo Jason potrebbe essere stato lanciato da un’auto in corsa, non si sa se in vita o già cadavere, tra i boschi di Casteltrosino (Ascoli Piceno). Il tutto sarebbe accaduto mentre il piccolo viaggiava con i genitori. A compiere il folle gesto potrebbe essere stato il padre adottivo, Denny Pruscino, ora in carcere a Marino del Tronto.

Tale ricostruzione sarebbe stata messa in piedi dalla mamma, Katia Reginella, che l’avrebbe poi riferito ai pm ascolani Carmine Pirozzoli e Cinzia Piccioni nel corso dell’interrogatorio nel carcere di Castrogno, dove la donna è detenuta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)